Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-28 ernesto-b sgb 53 la-famiglia-vitiello-seduta-su-gli-scogli-giuditta-luca-maria-monica L'ingresso pricipale delle grotte di Pilato presso il porto

Al Giglio, Festa dell’Uva e delle Cantine Aperte

Condividi questo articolo

segnalato dalla Redazione

.

Da qualche anno al Giglio, nell’ultimo weekend di settembre viene organizzato la Festa dell’Uva e delle Cantine aperte e questo evento molto seguito è diventato una sorta di piccola tradizione.
In ogni angolo del suggestivo borgo di Giglio Castello si possono degustare le eccellenze enogastronomiche dell’isola del Giglio e le serate vengono animate con la musica itinerante.

Protagonista della festa è indubbiamente il vino Ansonaco, o Ansonico, come è scritto sulle etichette delle bottiglie in vendita, realizzato con l’omonimo vitigno autoctono. Un vino bianco ambrato, di elevata gradazione e dal corpo robusto con un sapore asciutto e leggermente asprigno la cui vinificazione viene effettuata in purezza.

Nelle cantine di Giglio Castello, o meglio le “grotte del gusto”, è possibile degustare piatti tipici locali seguendo un percorso di gusto e di sapori che accompagnerà i visitatori negli angoli più suggestivi del borgo. In ogni cantina si può degustare piatti diversi che vanno dalla zuppa del bracconiere, alla grigliata di carne, al baccalà con le patate, al coniglio selvatico e ai formaggi toscani per chiudere con i dolci tradizionali tra i quali spicca il panficato.
Le serate vengono animata con la musica itinerante per le strade del borgo.

A conclusione di ogni serata dalle ore 22 in poi c’è musica dal vivo in Piazza Glorioso e a partire dalla mezzanotte la tradizionale Quadriglia gigliese, ballo rituale e collettivo dell’Isola:

Vino Ansonaco
l vino dell’isola viene coltivato nei minuscoli terrazzamenti a picco sul mare dell’Isola del Giglio fin dai tempi antichi. Viene prodotto con un 90% di uva autoctona Ansonica cui viene aggiunto un 10% di Biancone, Moscatello, Malvasia e Procanico.

I sistemi di coltivazione sono gli stessi di duemila anni fa e la vinificazione viene effettuata senza aggiunta di stabilizzatori o filtrazioni (in questo vino c’è solo uva!) – in alcune cantine viene addirittura pigiata ancora con i piedi.

 AQUAVISION – Viaggio straordinario per il Giglio del 29 settembre – Festa dell’uva e delle cantine aperte

Fuori programma sabato 29 settembre vi proponiamo:
Partenza da Porto Azzurro alle ore 15:00 con arrivo al Giglio alle ore 17:00
Si riparte dal Giglio alle ore 01.30 con arrivo a Porto Azzurro alle ore 03.30
Costo 35.00 adulti e 20.00 euro bambini 4-12 anni.

Informazioni sull’evento:

https://www.giglioinfo.it/isola-del-giglio/eventi-festa-dell-uva-giglio-castello.php

 

A  Q  U  A  V  I  S  I  O  N – Servizi Marittimi Turistici
Piazza Marinai d’Italia, 3
57037 Portoferraio (LI)
tel.: 0565 976022, cell. 328 7095470
e-mail: info@aquavision.it – web: www.aquavision.it

Locandina dell’evento (in file .pdf)eventi-festa-dell-uva-cantine-aperte

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.