Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-16-h-15 l-07_0 27-07-2005 ernesto-a s2-29 ss20

Ponza sede degli Sprinters Olympics

Condividi questo articolo

riceviamo in redazione dal portavoce della Casa dei Ponzesi e pubblichiamo

.

Il progetto europeo Sprinter Erasmus+ partito circa due anni fa da Cullera in Spagna approda finalmente a Ponza con le finali di 4 specialità sportive.

L’isola di Ponza tramite il Comune e la Polisportiva, partner del progetto, accoglierà dal 1° al 4 ottobre i rappresentanti delle istituzioni e delle organizzazioni partner provenienti dalla Spagna, Corsica, Bulgaria e Lettonia.

Il progetto, cofinanziato dal Programma della Commissione europea Erasmus+ Sport, ha come obiettivo principale il coinvolgimento delle comunità locali in attività sportive all’interno di aree naturali protette, permettendo loro la fruizione di zone naturali spesso lasciate fuori dal circuito di interesse della cittadinanza e delle istituzioni.
Inoltre, il progetto intende sviluppare un vero e proprio management sportivo delle aree protette attraverso un network internazionale, al fine di coniugare i benefici dell’attività sportiva con il rispetto dell’ambiente.
Infine, il progetto focalizza l’attenzione anche sulla dimensione economica dello sport, attraverso un programma di apprendimento rivolto ai giovani che intendono trasformare idee innovative in start-up del settore sportivo.

Il progetto ha avuto una durata di due anni e ha visto tra l’altro la realizzazione di competizioni sportive di canoa, nordic walking, running e mountain bike a livello locale in ciascun Paese partner.
I vincitori di ogni specialità sportiva si contenderanno la vittoria alla competizione finale che si terrà nell’Isola di Ponza tra circa quindici giorni, che sarà appunto sede delle Sprinters Olympics.

Questo interessante progetto che valorizza i territori e collega realtà distanti tra loro, accomunate da un concetto fondamentale si sposa con l’idea dell’Unione europea: unire nella diversità.

Soddisfatto il responsabile operativo del progetto e delegato del Comune di Ponza Luigi Pellegrini che ha dichiarato: “E così pur riconoscendo alla cugina Ventotene l’appellativo di ruolo simbolo di “culla dell’Europa” e patria del “Federalismo Europeo”, anche la cugina più grande, Ponza, si tinge di blu, il colore dell’Europa”.

Gli fa eco il direttore della Polisportiva Ponza Ferdinando Femiano che ha spiegato come questa sinergia internazionale potrà accrescere valore territoriale ed aumentare i flussi turistici sull’isola.

 

Opuscolo illustrativo dell’iniziativa: Sprinters Olympics. Brochure

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.