Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-36 u-04 k2-18 l-06 c-2-20 250px-burkina_faso_orthographic_projection-svg_

Settembre, andiamo…

Condividi questo articolo

di Francesco De Luca

.

Notte piena di stelle, ieri notte. È tempo di lavorare, ammonisce Rita Bosso.
Giù, ai piedi della collina, il mare brontola. Lo fa da millenni. Noi non abbiamo tutto questo tempo.

Noi abbiamo sfidato l’arroganza perché puntavamo sulla nostra capacità di intaccare i destini di Ponza.

Ci sono i soliti maneggioni che trafficano coi buontemponi per volgere a loro vantaggio il cammino degli eventi. Non lo dobbiamo permettere. Ce lo chiede chi ha votato, chi ha creduto che i Ponzesi potessero vivere insieme in una casa comune.

È tempo di impegnarsi. Il tessuto sociale dei Ponzesi è sano. Sa come mostrare soltanto compiacenza ai bulletti dell’ultima ora.

Abbiamo un patrimonio da tutelare. E non mi riferisco a chi mira soltanto a trarre, dal suo essere ponzese, benefici. Ci conosciamo bene, e tutti, e non mi pare che vada agli affaristi il consenso dell’opinione pubblica. Che ha sete, questo sì, di pulizia, fra i funzionari e nelle strade; ha fame di onestà fra i funzionari e nei rapporti privati; attende efficienza e trasparenza nei funzionari e negli atti pubblici.

Lo sfascio del paese non lo vuole nessuno, perché ciascuno intende tutelare il proprio. Ma in quale paese vogliamo vivere? Questo che ci è presente richiede da noi partecipazione (non obbedienza), impegno (non sudditanza), entusiasmo (non rassegnazione).

Settembre, andiamo, è tempo per gli isolani di dare. Alla comunità, al paese, al benessere del nostro vivere insieme.

 

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.