Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-20 l-a u-28 capone-silverio-01 costa sl372222

Memo 62. Le mie amiche e le cisterne

Condividi questo articolo

di Rita Bosso

.

Le mie amiche sono belle e care ma molto, molto incazzose e non le mandano a dire.


La regina Paola del Belgio, il re Alberto, Carmen Argiero

Prendete Carmen o, come dice lei, “la Carmen”: dalla foto si evince che deve averne appena raccontata una grossa, sebbene sia in chiesa, e la regina Paola si è incazzata a sua volta, di brutto. Le roi Albert  mantiene il suo aplomb, Carmen non è da meno.
La Carmen, durante la sua ultima vacanza a Ponza, si è incazzata parecchio perché non ha potuto far visitare le cisterne agli amici brianzoli, come aveva loro promesso.

Iva Aversano Guglietta

Un’altra amica che vi raccomando vivamente è Iva, mia vicina di casa. Esterna sui social mettendoci faccia, nome, cognome da nubile e cognome da maritata; periodicamente ricorda agli smemorati lo scempio fatto ai danni della Cisterna della Parata. Qualche mattina fa il cattivo tempo le ha ispirato una riflessione:

Questa mattina, sto pensando, che non potendo andare a mare xche’ il tempo è incerto, le cisterne potevano servire… pero’ sono chiuse, alla fine dell’estate le aprirete? Così quest’inverno le visiteremo noi. Intanto meno entrate x il Comune ma, data la ricchezza dello stesso, ne possiamo fare a meno, ora c’ è altro a cui pensare, l’importante è fare le cose bene, così da evitare chiacchiere inutili, se ne stanno facendo veramente tante e siamo a luglio… speriamo che quest’inverno, quando non c’ é il doppio lavoro, seduti comodi e senza fretta, si potrà costruire un 2019 migliore. In bocca al lupo a tutti, buona estate e come dicono tutti, speriamo sia migliore dello scorso anno…

La Cisterna della Dragonara

Qualche giorno fa, sempre sui social, sono comparsi – e presto spariti- due post.
Il primo annunciava l’apertura- per venerdì 6 luglio- della cisterna della Dragonara, essendo stata finalmente ripristinata la scala d’accesso. Nel secondo post si ringraziava vivamente il proprietario dell’hotel Chiaia di Luna per aver provveduto alla riparazione fornendo la manodopera. E qui l’incazzatura si generalizza, assale  anche i temperamenti più miti e più sereni: possibile che il ripristino della scala- le cui condizioni erano note sin dall’autunno- debba essere affidato al buon cuore di un privato? Quante scale si sarebbero potute acquistare con i biglietti di ingresso alle cisterne, chiuse da oltre un mese?

Gli abusi nella Cisterna della Parata

Le mie amiche, benché d’aspetto molto giovanile, non sono ingenue adolescenti; sanno benissimo che, ovunque e ad ogni livello, vige lo spoil system, consistente nel piazzare gli amici giusti ai posti giusti.
Anche lo spoil system richiede un minimo di organizzazione; nel frattempo, nell’attesa che si creino le condizioni favorevoli, si prorogano i mandati, di certo non si chiude.

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.