Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-08-11_13-58-41 h-29 fg v7-21 miniera L'interno della grotta

Un san Silverio di quaranta anni fa

Condividi questo articolo

di Monia Sciarra

.

Il 20 giugno 1978, mentre la processione di san Silverio si snodava per le strade di Ponza, entrò in porto per la prima volta la motonave Maria Maddalena.

Peppe e Silverio Mazzella Sigaretta non avrebbero potuto scegliere altra data par dare avvio alla loro carriera di armatori ed istituire il collegamento tra Ponza e Terracina.

Oggi l’evento è stato ricordato con il più classico dei gesti di riconoscenza e di devozione. Gli attuali armatori – Antonio Romano, Luigi Vitiello, gli eredi di Guido De Martino, Luigi Di Russo, Paolo Greca – hanno donato al Santo un medaglione in argento con bordo oro legato a un cordone rosso.

Il medaglione reca su un lato l’effigie del Santo e del Maria Maddalena; sul retro è inciso un breve scritto di Franco Schiano: “Nel 1978, proprio nel giorno di san Silverio, gli armatori Peppe e Silverio Mazzella  con la motonave Maria Maddalena inaugurarono il collegamento Ponza-Terracina che ancora oggi continua grazie alla protezione del Santo Patrono a cui si affidarono i fratelli Sigaretta. Ponza 20-6-2018”.

 

Condividi questo articolo

1 commento per Un san Silverio di quaranta anni fa

  • silverio lamonica1

    Il 20 giugno 1978, ricordo molto bene quella data. Ero vicesindaco. I fratelli Mazzella furono incoraggiati dall’allora sindaco Mario Vitiello ad acquistare quel traghetto, perché non era più possibile trasportare coi bastimenti la benzina, per il cui trasbordo nei serbatoi dei motovelieri era indispensabile l’assistenza dei vigili del fuoco. Su quella nave, pilotata dal mitico comandante Silverio Vitiello, di solito viaggiavamo noi amministratori per recarci presso i vari enti provinciali, regionali e governativi per il disbrigo delle varie pratiche, spesso mangiavamo e dormivamo a bordo, ospitati molto cortesemente dagli indimenticabili Silverio e Giuseppe Mazzella, armatori e dal capitano Silverio. Grazie a loro i nostri spostamenti avvenivano senza alcun aggravio di spesa a carico del Comune.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.