- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

Quando il pesce non puzza dalla testa

by Sang’ ’i Retunne
[1]

.

Giggino– Ahée..! S’avvicina ’a staggione e se scetano tutt’i prefessure.
Sang’ ’i Retunne – E chi sarebbero ’sti professori?

Gg – Tutte l’amici tuoie che stutéane, stutéane e ’nn’accapisciene niente. I libbre l’hanne ’nzallanute. Ecco qua!
SR – Essì, ora così va a finire… che i libri sono la rovina nostra.

Gg – E tieni i tubbi? Une, parte sane, cacciatore, ommene e ferrigne… e ’u vide ’i turna’ verde, ricchione e pure communiste. ’Uagliu’… site ’na’ vera arruina.
SR – Giggi’, queste tue affermazioni sono infondate e senza senso. Se proprio lo vuoi sapere, è la tua arrogante ignoranza ad essere dannosa. E se non fai niente per migliorarti prima o poi ti troverai nei guai.

Gg – Seee see! ’Uaglio’, e quande me futt’a me. I’ songh’ ’u meglie risultate ’ill’evoluzzione isolana… ’u capo di tutti i furbi. È chiaro?
SR – E lo so che sei il meglio! Il pesce puzza sempre dalla testa.

Gg – E chi ’u ddice?
SR – Uggesù! Lo dice il proverbio.

Gg – A sì? E chi l’ha ’nventato ’stu provebbio?
SR – Il saggio, la saggezza popolare!

Gg – Ah! …e addo’ stess’i case ’sta seggezza?
SR – Giggi’, sui libri.

Gg – Ecco qua! Gira e gira, sempe la’ vaie a furni’. ’Ngopp’i libbri.
SR – Ma fammi capire una cosa… da dove dovrebbe puzzare un pesce secondo te?

Gg – Tu ’a do’ puzzi?
SR – Non è la stessa cosa.

Gg – A no? E pecché? Animale si’ tu e animale è ’nu pesce. O no?
SR – Staie facenne ’na questione filosofica su un proverbio. Si’ ’nu scazzelluse e basta!

Gg – ’Uaglio’, è che tu i piscie l’he lascia’ sta’! E’ chiaro?
SR – A si? E perché? Fammi capire.

Gg – I pisce so’ ’na cosa seria e tu nunn’è parla’ a schiove, soprattutto quanne ce sta pe’ miezze ’a capa d’u pesce.
SR – Senti, tu adesso questa cosa me la devi spiegare. Te la stai prendendo un po’ troppo. Dimmi tutto. E soprattutto dimmi la verità.

Gg – Secondo te, a capa ’i nu pesce che puzza pe’ primma, che venesse a dice?
SR – E cosa vuoi che significhi? …che quando in una comunità qualcosa non va la colpa è sempre del capo e quindi “il pesce puzza dalla testa”.

Gg – Beh, ccà nun funziona accussì! ’U provebbie tuoie ccà tene tuorte!! Cca’ ’u pesce nun puzza d’a capa, ma d’a coda. E’ chiaro? Chest’è!

[2]

[3]