Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-24 l-05 t6-23 ss27 60 corrida6

Promuovere il gusto: da Chinappi a Formia la VI edizione delle Eccellenze Pontine

Condividi questo articolo

di Sergio Monforte

.

E’ in programma domenica 18 marzo, con inizio alle ore 13,30 a Formia, la “VI edizione dell’eccellenza pontina”, organizzata, come sempre, dal Circolo della Buona Tavola Chinappi, in via Anfiteatro ed in collaborazione, quest’anno, con lo chef Claudio Petrolo di Gaeta, con le sue storie di mare.

L’evento, ideato da Michele Chinappi, con l’intento specifico di promuovere le eccellenze eno-gastronomiche del nostro territorio, vedrà straordinariamente insieme gli chef Salvatore Marcia e Claudio Petrolo, per un menù ispirato ad una giusta mediazione tra innovazione e tradizione.
In occasione della conviviale verrà presentata anche la X edizione di “Vinicibando”, il salone del gusto itinerante ideato dalla giornalista Tiziana Briguglio ed in programma nel prossimo mese di novembre, con tema le migrazioni.

Vera protagonista della giornata sarà, dunque, una cucina che non rinnega le origini e che, per questo, pone la tradizione alla base di ricette avanguardiste che rappresentano, comunque, il perfetto equilibrio tra l’esaltazione della materia prima, tutta “made nel sud pontino” o in provincia di Latina e l’armonia del sapore.
Ma, come sottolinea lo stesso Michele Chinappi, anfitrione di uno dei locali più prestigiosi della ristorazione laziale, inserito da anni nella Guida eno-gastronomica del “Gambero Rosso” ed apparso, proprio di recente, su RAI Due, nella “Eat Parade del Gusto”, la rubrica del Tg2 per chi vuol bere bene e mangiar sano, “la vera novità di questa VI edizione delle eccellenze è la collaborazione con un altro locale ed un qualificato chef come Claudio Petrolo, proprio a ribadire il concetto di quella mission che mi son posto da tempo e che consiste nella reale valorizzazione del nostro territorio, non solo attraverso la promozione dei tipici e genuini prodotti ittici ed agroalimentari del golfo e delle colline aurunche, ma lavorando in sinergia, senza timori concorrenziali, facendo davvero sistema, per esaltare sia la ristorazione che le bellezze naturali ed archeologiche del comprensorio”.

Ed è questa la “ricetta” migliore per promuovere il turismo in senso ampio, stimolando sviluppo economico ed occupazione. In quanto ai piatti della conviviale, gli chef propongono:
– Benvenuto con spicchi di pizza “cacio e pepe” con ricotta di bufala del caseificio Macchiusi, abbinata alla birra Italian Pasta Ale “Basta” Triporteur, a base di pomodoro Terpedino dell’azienda Mafalda di Fondi;
– Polpo scottato su spuma di patate al lime; zuppetta di fagioli cannellini, con sedano bianco di Sperlonga e mazzancolle della pescheria Purificato di Formia;
– Spaghettone con granseola di Ponza;
– Filetti di triglia in carrozza, con il provolone di Recco, su pizzaiola di torpedino e, per dessert, il famoso Babàrattolo di Cristian Agresti.
Il tutto accompagnato dai vini: Riflessi e Moscato Oppidum della cantina Sant’Andrea.

Per prenotazione, Ristorante Chinappi Formia – info@chinappiformia.it

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.