Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0008-008 0016-016 foto-0001 u-29 ss23 77

L’esempio di Cori. A scuola di Europa

Condividi questo articolo

Comunicato giunto in Redazione

 

Cori, Keep Calm and Open Europe. A scuola di Europa con Futuro Digitale

Si parte il 26 febbraio con la prima delle quattro mattinate didattiche che coinvolgeranno gli alunni degli istituti scolastici del territorio. Il progetto si concluderà il 15 aprile con l’ultima delle due giornate di animazione sull’Europa.

“Keep Calm and Open Europe” è il nuovo progetto di promozione delle politiche europee sul territorio dell’Associazione Futuro Digitale, gestrice dell’InformaGiovani del Comune di Cori, da realizzarsi in partenariato con l’lstituto Comprensivo “Cesare Chiominto”, i Servizi Sociali e l’Amministrazione comunale che ha risposto al relativo bando regionale, il cui iter si è concluso con il suo inserimento al primo posto nella graduatoria di merito della Regione Lazio, per un finanziamento di 3.500 euro per attività inerenti nel periodo febbraio – aprile 2018.

“Keep Calm and Open Europe” propone alle classi dei plessi scolastici locali un approccio innovativo basato sull’impiego strumenti di coding (robot) e di comunicazione social, con l’obiettivo di trasmettere ai giovani una maggiore consapevolezza e conoscenza dell’Unione Europea, dei sui valori e delle opportunità di formazione, mobilità e lavoro; ma anche delle piattaforme web esistenti per favorire la partecipazione civica alle decisioni pubbliche e la trasparenza delle istituzioni europee.

Le quattro mattinate didattiche vedranno protagonisti gli alunni della scuola primaria di secondo grado “Ambrogio Massari” (26.02) e “Salvatore Marchetti” (27.02) e quelli della primaria “Virgilio Laurienti” (21.03) e “Don Silvestro Radicchi” (23.03) con giochi di ruolo, nuove tecnologie e confronti con operatori del terzo settore. A conclusione le due giornate di animazione sull’Europa, una a Cori (08.04) e l’altra a Giulianello (15.04), con incontri pubblici, presentazioni e spazi coderdojo per l’insegnamento della programmazione informatica ai più piccoli.

Con le associazioni locali sarà prodotto il video storytelling “L’Europa è contagiosa, perché non puoi smettere”, con le testimonianze degli stagisti Erasmus Plus ospiti a Cori nell’ultimo anno.
Il podcast “L’Europa in tasca” servirà a creare una base permanente di apprendimento sui temi della cittadinanza europea.
“Siamo orgogliosi per questo ulteriore risultato positivo attestato dall’Ufficio di Presidenza della Regione Lazio, il quale conferma la bontà della nostra azione amministrativa” – ha commentato il Sindaco di Cori Mauro De Lillis.

Staff del Sindaco

Informazione
Alessandra Tabolacci

Comunicazione
Marco Castaldi

File .pdf del Comunicato: Comunicato stampa Comune di Cori – KEEP CALM AND OPEN EUROPE


Nota
(a cura della Redazione)
I CoderDojo sono club gratuiti il cui obiettivo è l’insegnamento della programmazione informatica ai più piccoli. CoderDojo è un movimento aperto, libero e totalmente gratuito organizzato in centinaia di club indipendenti sparsi in tutto il mondo. Ogni Dojo organizza le proprie attività senza scopo di lucro, rispettando le indicazioni della Charter internazionale stilata dalla Fondazione Internazionale CoderDojo.
In Italia sono attivi dal 2012 oltre 40 dojo diffusi su tutto il territorio nazionale (la lista completa dei dojo è disponibile su www.coderdojoitalia.org).

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.