Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-21_19-18-35 p-15 c1-16 pg ponza-cala-feola-sottocampo-maria-avellino-moglie-di-emiliano-sandolo-e-nonna-di-raffaele-sandolo-1952 40

La campana dell’Isola di Ponza è tornata e si presenta

Condividi questo articolo

di Sandro Vitiello

 

Ne abbiamo scritto abbondantemente e abbiamo aspettato un po’ di tempo ma oggi siamo contenti di dirvi che da venerdì 23 febbraio la campana appartenuta alla nave “Isola di Ponza” potremo ammirarla tutti, nella sua bellezza e nel suo significato simbolico.
Abbiamo aspettato un po’… non tanto per creare suspence ma perché abbiamo creduto che questo piccolo-grande evento meritasse qualcosa in più di una semplice esposizione al pubblico.


Abbiamo pensato che l’ultima settimana di questo mese – quella di san Silverio – fosse quella giusta.
Una volta era la festa dei nostri pescatori e marinai che, prima di imbarcarsi per la Sardegna o per gli altri mari del mondo, si fermavano per un giorno a pregare il loro santo e festeggiare con i propri cari questa ricorrenza.
Quest’anno ci mettiamo pure la campana.
Insieme alla campana presenteremo anche il secondo quaderno di Ponzaracconta dedicato ai collegamenti della nostra isola con la costa.
Così come il primo quaderno – dedicato al rapporto tra i pescatori ponzesi e i pastori della Gallura – questo racconta la storia travagliata dei nostri collegamenti con la terraferma.
E’ tutto materiale pubblicato sul tema dal sito di Ponzaracconta nei sette anni passati.
Ci sono ricerche storiche molto accurate e considerazioni sul filo della nostalgia. C’è la nostra storia in quelle pagine…
La storia di Ponza e la storia di un sito internet diventato il custode della nostra memoria.

Stamparne un quaderno e distribuirlo a quanti vorranno prendersi la briga di leggerlo ci permetterà di raggiungere anche quanti non hanno grande dimestichezza con i computer e con internet.

In file .pdflocandina dell’evento

Cliccare sull’immagine per ingrandirla

Venerdì 23 alle ore 17.30 presso la sede del centro “Il Veliero” ci sarà il primo appuntamento.
Gennaro di Fazio racconterà anche con l’ausilio di immagini la storia della navigazione con la costa dai tempi dei Borbone agli anni della Span.


Sandro Vitiello e Giovanni Hausmann faranno una cronistoria dell’avventura che ha permesso alla campana di arrivare a Ponza.
Sabato 24 mattina alle ore 10,30 presso la sede del Municipio della nostra isola, nella stanza del sindaco, Franco Ferraiuolo darà il giusto risalto istituzionale a questo nostro cimelio tornato a casa.
Seguirà un piccolo brindisi.
In entrambe le occasioni sarà distribuito gratuitamente il nostro secondo quaderno di Ponzaracconta.
Vi aspettiamo.

Ringraziamenti

E’ doveroso – ma è soprattutto un piacere – ringraziare i tanti amici, vecchi e nuovi, che si sono prodigati affinché la campana tornasse a Ponza.
Prima di tutto Francisco Teinada e la sua famiglia che ci hanno offerto questa bella opportunità.


A seguire Paolo Scotti che ci ha fatto da tramite girandoci il primo messaggio che arrivava dalla Spagna.
Dobbiamo ringraziare in particolare Giovanni Hausmann e l’Associazione “la Schiocca” che hanno contribuito sia economicamente sia con i tanti messaggi con la Spagna perché tutto andasse a buon fine. Un grazie anche all’Associazione Ponzaracconta e ai suoi soci per il contributo operativo ed economico messo a disposizione.
Ringraziamo inoltre l’amministrazione comunale nella persona del sindaco di Ponza dr. Francesco Ferraiuolo che ha dato significato istituzionale a questo nostro piccolo-grande momento.

Condividi questo articolo

1 commento per La campana dell’Isola di Ponza è tornata e si presenta

  • Francisco

    La campana della vecchia nave Isola di Ponza, che io e la mia famiglia abbiamo donato alla vostra comunità, sarà nel vostro Comune all’attenzione del Sindaco.
    Voglio evidenziare per ordine di intervento, che tutto è stato possibile grazie alle seguenti persone: In primo luogo, Paolo Scotti, che ha avuto la grande idea di inviare questo articolo alla vostra redazione e in questo modo di pubblicizzare questo argomento. Alessandro Vitiello, per il suo grande interesse e preoccupazione, è un pezzo chiave dell’intera donazione, senza la sua costanza non sarebbe stato possibile. Giovanni Hausmann, è stata la persona che ha pagato tutte le spese, oltre quelle di spedizione. Sindaco Dr. Franco Ferraiuolo, per aver accettato e firmato le condizioni del contratto di donazione. Siamo molto orgogliosi del fatto che la campana sia nel posto che merita.
    Inviamo saluti
    Francisco Luis Guerrero Jimenez e famiglia, speriamo quest’anno di visitare la vostra isola.
    Benalmadena, Malaga

Devi essere collegato per poter inserire un commento.