Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0022-022 paolo-15 g-03 k2-27 Foto di gruppo peche-1973

Castagne e balocchi

Condividi questo articolo

by Sang’ ’i Retunne

 

Giggino – Eppure ero sicuro di accanoscere ogni spigulo ’i ’stu scoglio… Invece..!
Sang’ ’i Retunne – Addirittura ci sono posti da te inesplorati?

Gg – Si tanto me dà tanto, accussì è.
SR – E da che cosa de-duci questa tua carenza?

Gg – Lascia sta ’u Duce che cca me ’ngatenano. E nun fa finta ca nunn’u’ssaie… Tu e l’amici tuoie rosso-verdi site pericolosi.
SR – Giggi’, ma che cazz’he capite? Cosa ti fa pensare che qua ci sono luoghi a te sconosciuti?

Gg – Ah! …Addò cazze crescene i castagne cca? Ie nunn’u saccie!
SR – Azze! E che ne so io? Ma perché qua crescono le castagne?

Gg – Uggesù, e che ne saccio io?
SR – Giggi’, ricapitoliamo. Tu dove le hai viste, queste castagne?

Gg – E se… mo’ vuo’ sape’ troppe. ’A cummarella mia non vo’ che i’ sbrevogno ’stu fatt’.
SR – Mado’ Giggi’, pure le castagne mo’ sono diventate oggetto di segreto? E poi chi è ’sta cummarella tua? È di battesimo o di cresima?

Gg – È ’na cummarella di merenda.
SR – Di me-re-nda?! …E che sacramento è mai questo?

Gg – E’ ’nu sacramento pe’ magna’. Ognuno porta cocc’cosa ….. e “uno sule magna sule e s’abboffa”…
SR – Di male in peggio. Qui le eresie si mescolano ai giochetti politici e la confusione è totale..!

Gg – Nunn’aggie capite niente, ma nn’arradda esse ’na cosa bbona. Nunn’è overo?
SR – Giggi’, ma tu queste castagne te le sei mangiate sì o no?

Gg – Azz! No? M’aggie fatta ’na panza tanta!
SR – Ah ecco! E quanto le hai pagate?

Gg – Io niente! Assuntina ha purtate ’nu sacch’i limune.
SR – Ancora co’ ’sti limoni? E chi ci stava oltre a voi?

Gg – ’A cummarella, l’amico cap’i bomba d’a cummarella, ’u cugnate sceme d’a cummarella, ’u frate d’u zie d’a cummarella, ’u cumpariello d’a cummarella, ’a cummarella d’u frate d’a cummarella e… ’u prevete d’a cummarella.
SR – Giggi’, ma chi cazz’ è ’sta cummarella? Si può sapere sì o no?

Gg – E se, mo’ t’u ddich’a te! …Va va, va abbasci’a marina… va cammina! A chi vuo’ ’nguaia’? …a mme?
SR – Ma dimmi almeno come è andata a finire!?

Gg – Nunn’u saccie. I’ ce songh’ state fino ai giri ’i rumme… Po’ aggie perze i senzi!

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.