Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0031-031 v8-6a v3-11a 91a 04 polverini

Beach handball. Uno sport che diverrà olimpico, nato tra Gaeta e Ponza

Condividi questo articolo

di Antonio Viola

.

Riceviamo in Redazione da Antonio Viola e pubblichiamo.
La Mostra ha avuto luogo a Gaeta in 26-27-28 maggio 2017 e giorni seguenti, in occasione dei campionati europei di Beach handball

Nascita ed evoluzione del Beach handball tra isole Ponziane e Gaeta 1992 -2002
Presentazione della raccolta dei documenti

In occasione dell’organizzazione delle Finali EBT a Gaeta del maggio 26/28 maggio 2017, è parso doveroso, a noi del Gaeta handball 84, di pubblicare attraverso una mostra di tutti i documenti e foto che hanno accompagnato il passaggio del Handbaall Beach al Beach handball tra 1990 e il 2002 e che verosimilmente nel 2024 sarà consacrato nuovo Sport Olimpico.

Franco Schiano e Antonio Viola hanno raccolto e ricercato tutto quello che in questo primo quarto di secolo, articoli di giornale, documenti ufficiali, foto ed aneddoti che hanno caratterizzato e contrassegnato l’evoluzione e la crescita di questo nuovo sport dai primi passi sulle spiagge di Sant’Antonio a Ponza, Calanave a Ventotene e Serapo a Gaeta attraverso il primo torneo ufficiale al primo video al mondo del regolamento targati IHF, al primo Campionato Europeo.

Parte tutto nel 1990 quando il Presidente della Commissione Propaganda del CONI prof. Gianfranco Briani lancia l’idea di adattare tutte le discipline sportive indoor all’ambiente della spiaggia.
La prof.ssa Luciana Pareschi rimane positivamente colpita e incarica Domenico Tassinari e Luciano Bartolini di stilare un regolamento al fine di fare anche pallamano sulla spiaggia ed in occasione del trofeo delle Regione di Misano Adriatico viene organizzata una prova di questo nuovo sport con un gruppo di ragazzini del US Mordano e Pall Cologne.
Franco Schiano e Antonio Viola, rispettivamente neo Presidente ed allenatore del Gaeta handaball 84 non riescono ad incontrarsi per programmare l’attività della Società, in quanto uno a Ponza e l’altro a Misano Adriatico.
A Ponza, Franco, incontra il vecchio amico Gianni Buttarelli Presidente della SS Lazio, e insieme decidono di organizzare un torneo di pallamano a Ponza. Unico problema non esistono impianti adeguati per disputare l’evento, contattano Antonio Viola, che in alternativa, visto che non esistono a Ponza impianti per disputare un Torneo di pallamano, propone loro di giocare sulla spiaggia, un gioco simile alla pallamano visto giocare da bambini a Misano Adriatico.
In meno di dieci giorni i due amici coinvolgono Gianfranco Briani ed Emanuele Testa che:
– procurano la bozza di regolamento,
– si affidano agli arbitri Masi e Di Piero per le regole di giuoco,
– contattano il Polyot, una squadra russa, la Roma Popolinier e SS Lazio,
– attraverso Antonio Viola ricevono l’adesione delle società Ciampino, HC Fondi e Gaeta 84 e nasce un nuovo sport la pallamano sulla spiaggia: “Handball beach”.

Torneo 1992

Il primo torneo di beach si svolse a S. Antonio di Ponza, piccola isola nel Sud Italia, nel settembre 1992” (da Wikipedia – vedi in fondo all’articolo – NdR).

Grandissimo successo nella prima uscita mondiale del nuovo sport “Handball Beach” grazie a Gianni Buttarelli ed alla sua squadra di amici che coinvolgono le Amministrazioni di Ponza e Ventotene oltre alla Federazione Italiana Giuoco Handball che partecipano attivamente all’ iniziativa.
Spinti dal grande entusiasmo che ha sempre contraddistinto il gruppo di amici, “Gianni, Gianfranco, Franco ed Emanuele costituiscono una Associazione l’Assobeach, con lo scopo di promozione di sport e giochi sportivi da spiaggia e costituiscono “il Comitato Organizzatore Handball Beach – COHB” con presidente Gianni Buttarelli.

Tappe successive
Il COHB realizza un accordo con la FIGH per Organizzare il Primo Campionato Internazionale d’Italia, la Nazionale di pallamano aderisce al Beach handball, per gestire e pubblicizzare l’Handball beach.
Convenzione quadriennale a partire dal 01.01.93 tra FIGH e HBA (Comitato Organizzatore Handball beach – COHB) per la diffusione dell’Handball beach.
Il primo Circuito Nazionale sulle spiaggie di Fregene – Gaeta e Gran finale a Cesenaticoe e già programmano l’European Tour Handball Beach ’94 con tappe a Montecarlo, Nizza, Alicante e in Portogallo.
1994. Anno importantissimo per il COHB e l’Handball beach
– Costruzione Arena a Roma,
– Convegno Internazionale a Formia
– Congresso IHF Olanda (riconoscimento Regolamento Tecnico di Giuoco proposto dall’ Italia),
– richiesta Confederacao Brasileira de Handballe, “Mundialito”
– Campionato italiano diluito in tappe nell’ intera penisola – Prato Campione d’ ITALIA
– Presenza del COHB ai Campionati Europei di pallamano in Portogallo,
– visita alla Federazione Russa,
– Prato Campione d’Italiano
– Formia Centro CONI – Si pongono le basi per stilare un regolamento valido per tutti i Paesi aderenti alla IHF – Presenti i Delegati IHF Allan Lund e Willi Hackli.

Primo incontro non in riva al mare ma al centro della Città Eterna “Roma” – con gli “All Stars”.
– La Federazione brasiliana chiede di poter organizzare il Mundialito a Copacabana
– Presentazione alle autorità dei Campionati italiani 1994
– A settembre al Congresso della IHF in Olanda a Harleem, Gianni Buttarelli consegna un video a tutti i delegati dell’attività svolta dal COHB dal 1992 al ’94 e si disputa il primo incontro al mondo tra le Nazionali olandese ed italiana con il regolamento italiano.
– Ufficializzazione da parte dell’IHF del “regolamento italiano” e l’Handball beach cambia denominazione in “Beach handball”.
– Nel ’95 su proposta dell’IHF, presso lo Stabilimento Serapide, si gira il primo video al mondo del Regolamento Italiano con protagonisti gli atleti del Gaeta Handball 84.
– L’8 dic. 1996 la FIGH inserisce il Beach handball nello Statuto Federale.
– Congresso IHF ad Atlanta; presentazione del libro sulla storia del beach handball realizzato dalla FIGH.
– Il COHB demanda alla FIGH l’organizzazione dell’attività del Beach handball.
– La FIGH assegna a Eraclea le Finali Nazionali,
– Scade la convenzione tra COHB e FIGH e la FIGH si fa carico di tutta l’organizzazione degli eventi di Beach handball.
– Per poter continuare ad organizzare eventi di Beach Handball Gianni Buttarelli si candida a Presidente Federale e presenta il suo Programma elettorale.
– Gaeta e le Isole Ponziane escono dal circuito Finali Nazionali che si disputano ad Eraclea Mare.
– Il Beach handball entra nei Giochi del Mare a Pescara e Acireale
– La Federazione organizza a Gaeta il Primo Campionato Europeo

2002 – Squadra nazionale ed echi sulla stampa sportiva dell’epoca

E qui finisce la storia del Beach handball targato COHB e il binomio con la Città di Gaeta. Adriano La Croix è nominato referente FIGH.

Il Gaeta Handball 84, rimane legato a questo nuovo sport, che ha contribuito a far nascere e crescere, anche tramite l’organizzazione di Tornei come la “Calise Cup” ed è tra le prime società in Europa ad aderite all’EBT Tour organizzato dalla EHF riservato a squadre di Club.
Oggi, per la prima volta, nella sua storia, organizza le EBT Finals 2016 e certamente continuerà la nostra avventura nel Handball beach.

La copertina di un giornale tedesco

16^ Calise Cup (2016) Affermazione polacca al lido Serapide (leggi qui)

 

Per ulteriori informazioni, consulta la voce relativa su Wikipedia

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.