Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-30 mg 103 111 74 galite-sud

Presentato sulla nave scuola Amerigo Vespucci il terzo bando di gara Valore Paese-Fari

Condividi questo articolo

di Enzo Di Fazio e Sandro Russo

.

Tra bitte ed ottoni lucidati a specchio, arredi di frassino, rovere e mogano, due file di marinai in candida divisa bianca e cavi di diverso diametro con nomi caratteristici, quali drizze per alzare i pennoni mobili e le vele di taglio, bracci per orientare i pennoni, scotte per fissare gli angoli bassi delle vele quadre, imbrogli per raccogliere le vele sui pennoni, ecc. si è dato il via stamane, sul ponte di poppa della prestigiosa nave scuola della Marina Militare Amerigo Vespucci, ancorata nel porto di Civitavecchia, al terzo bando di gara del progetto Valore Paese – Fari.

E in questa prestigiosa storica cornice c’eravamo anche noi, invitati qualche giorno fa, nella qualità di addetti stampa del sito Ponzaracconta, dall’ufficio relazioni-media dell’ Agenzia del Demanio.

Presenti il ministro della Difesa Roberta Pinotti, il Sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Pier Paolo Baretta e il Segretario Generale del MiBACT, Carla Di Francesco, il Direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi e l’Amministratore delegato di Difesa Servizi Spa, Fausto Recchia, hanno illustrato il nuovo bando per 17 immobili, tra fari ed edifici costieri, che saranno recuperati e sottratti al degrado grazie ai progetti imprenditoriali innovativi e sostenibili, nel rispetto della tutela e della salvaguardia del territorio.
Ormai siamo alla terza edizione, dopo che con le precedenti due (2015 e 2016) sono state assegnate ben 24 strutture tra cui, come si ricorderà, il faro della Guardia.

Da sinistra verso destra Roberto Reggi, Carla Di Francesco,
Roberta Pinotti, Pier Paolo Baretta e Fausto Recchia

L’edizione di quest’anno, che si chiuderà il 29 dicembre prossimo, ha le medesime caratteristiche di quelle precedenti con la possibilità di concedere in fitto gli immobili fino ad un massimo di 50 anni.
Ci sarà, però, una novità: il peso dell’aspetto qualitativo del progetto (ristrutturazione dell’immobile nel rispetto del paesaggio e in linea con le identità territoriali e con la salvaguardia dell’ecosistema ambientale) passa dal 60 al 70% e quello quantitativo, misurabile attraverso l’entità del canone di affitto, dal 40 al 30%. Un segnale importante in direzione dell’affermazione del principio di valorizzare conservando.

Il portafoglio 2017 è costituito da 8 fari in gestione a Difesa Servizi Spa tra cui il faro di Punta Lividonia a Porto Santo Stefano (in Toscana), i fari di Punta Alice e di Capo Rizzuto (in Calabria), i fari di Punta Marsala, Capo d’Orlando e Punta Omo Morto (in Sicilia),

Faro di Capo d’Orlando (Messina)

Faro di Punta Omo Morto (Ustica – Palermo)

e 9 altri beni di varia tipologia in gestione all’Agenzia del Demanio tra cui quelli esistenti sull’isola di San Secondo nella laguna veneta, il faro Semaforo Nuovo (in Liguria), il faro del Colle dei Cappuccini (nelle Marche), la Torre Monte Pucci e la Torre d’Ayala (in Puglia) e il Faro di Capo Santa Croce (in Sicilia).

Isola di san Secondo (Venezia)

Faro di Capo santa Croce (Augusta – Siracusa)

Il bando coinvolge per la prima volta nuove regioni come la Liguria e le Marche, e piccole isole della laguna veneta, a conferma dell’idea di un progetto che mira a non trascurare alcuna possibilità di recupero presente sugli oltre 8000 chilometri  di coste italiane.
Valore Paese-Fari si conferma – hanno detto a vario titolo il ministro Pinotti, il sottosegretario all’Economia e il direttore dell’Agenzia Reggi – un’iniziativa strategica che oltre a consentire allo Stato di garantire la tutela e il recupero di questi “gioielli del mare”, offre un’opportunità concreta per sviluppare impresa e generare un significativo ritorno economico e sociale, anche per il territorio circostante.

… Speriamo che presto possiamo constatarlo anche con il nostro faro della Guardia.

***

Da Repubblica.it l’articolo sull’evento con un bel video sul faro di Capo Santa Croce di Augusta in Sicilia
Torri e fari, ecco il piano per riqualificare 17 gioielli sulle coste italiane

Condividi questo articolo

1 commento per Presentato sulla nave scuola Amerigo Vespucci il terzo bando di gara Valore Paese-Fari

Devi essere collegato per poter inserire un commento.