Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0008-008 i-21-h-21 u-22-restaurata m2-10 49 Il tunnel "romano" di Chiaia di Luna con le pareti ad "opus reticutatum"

Venti di guerra

Condividi questo articolo

by Sang’ ’i Retunne

 

Giggino – ’Uagliò, tenisse chocche elmètt’ viecchie?
Sang’ ’i Retunne – Elmetto? Forse volevi dire casco?

Gg – No no! Elmetto, chille ’i fierre militare.
SR – E io per mestiere mica faccio la guerra!

Gg – Dimme ’a verità, t’hanno riformato pure là? Nun si’ buone né a vela e né a rimme!
SR – Ma perché fai queste affermazioni? La guerra la deve fare chi la vuole fare e chi la sa fare. Non è il mio mestiere!

Gg – See see! Fra un po’ la devi sapere fare per forza. Azz! …no?
SR – Ma che dici? Non ci scherzare su queste cose!

Gg – Scherzare? Aggie ausuliàte Zi’ Michele ’i nascuòst’ e mo’ è tutto chiaro. Zi’ Michele quanne parla è cassazione!
SR – A sì? E che diceva Zi Michele? …Sentiamo!

Gg – Che diceva? Diceva che ’n’aippoche chille d’u puorte ce fanne ’nu mazze tante. E’ chiaro? E allora ci’amma difende.
SR – Ma dai! …e perché dovrebbero farci questo?

Gg – Pecché dicene che facimme sempe minacce a cazze… che simme armate ch’i fucile a ripetizzione e cu’ i cannuni ’i ogni dimenzione, sparamme botte ’ngiele, ’nderra e in ogni luogo….. addo’ coglie coglie. E simme pure troppe scazzelluse! Chest’è!
SR – A me queste cose non risultano. Ma sei proprio sicuro che Zi’ Michele ha detto questo?

Gg – Altroché!
SR – Cerca di ricordarti e dimmi le parole esatte.

Gg – Allora… A ’nu ciert’ punto ha ditte: “I coreani tenene i iuorne cuntate. Si nun ’a fernescene ’i cancellene d’a faccia d’a terra. Hanno esaggerato. Stanne sempe a spara’!…E mo’ bbasta!”.
SR – Coreani? Giggi’ ma che cazz’ he capite? Non siamo noi..! Nun so’ chille d’i Forne! So’ i coreani d’a Corea che si sono messi contro l’America. C’è il rischio di una guerra atomica.

Gg – Ah sì?
SR – Certamente! Ma guard’a chiste! Ma il telegiornale non lo guardi mai?

Gg – Nohoo! A chi vuo’ ’ntusseca’? I’ ’uard’ ’u sport… a chille che vennene ’i cazzarole…
SR – Azz! Programmi molto impegnati!

Gg – Mannaggia ’a miseria! E mo’? …E mo’ è ’nu ’uaio ’ruoss’ assaie!
SR – Scusa, e perché è ’nu guaio? Almeno qui non ci sarà nessuna guerra. Non sei contento?

Gg – Allora secondo te nun ce sarrà ’a ’uerra? Azz!…e i’ ch’aveve già apiert’ le ostilità!
SR – Addirittura?

Gg – E ccerto. Chi mena pe’ primm’, mena doie vote! ’Nnu ssaie?
SR – E contro chi le avevi iniziate?

Gg – Contr’a Assuntina. Chell’essa è d’u puort’!
SR – O mamma mia. E che gli hai fatto?

Gg – Ci’aggie scassate tutt’i crastule vecchie d’a mamma. Chella mo’ che se n’accorge, avère fa scuppia’ ’na ’uerra atomica. Ate che Corea!

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.