Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-31 p-18-3-di-4 u-32 a2-7 corrida17 premiazione-elena-bonelli

La tutela del territorio, fattore di sviluppo dell’economia locale

Condividi questo articolo

segnalato da Sergio Monforte

 

Nell’ambito delle iniziative “Gustiamoci Monte San Biagio”
Convegno al Canoa Club Raddotto con Alfonso Pecoraro Scanio.

Monte San Biagio – Nuovo interessante appuntamento nell’ambito del percorso che sta, ormai da tempo, caratterizzando il nostro territorio, all’insegna dello slogan “Gustiamoci Monte San Biagio”: una serie di iniziative ed eventi che, coniugando alla perfezione natura, cultura e, naturalmente, enogastronomia, mirano allo sviluppo turistico e socioeconomico del comprensorio, attraverso la valorizzazione dei prodotti tipici locali.

Con il patrocinio dell’assessorato alle Attività Produttive del Comune di Monte San Biagio e dell’associazione “Sughereta San Vito”, domenica prossima, 17 settembre, alle ore 11:30, presso il Canoa Club Raddotto, è infatti in programma il convegno: “La tutela del territorio – fattore di sviluppo dell’economia locale”.

Un momento di forte aggregazione e dalla significativa connotazione turistico-ambientale, che verrà valorizzata proprio dall’intervento dell’ex Ministro all’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, attuale coordinatore del Comitato scientifico della Fondazione “Campagna Amica” promossa dalla Coldiretti nazionale.
Il convegno vedrà anche la partecipazione del presidente di Confcommercio Lazio Sud, Giovanni Acampora, dell’assessore alle Attività Produttive del Comune di Monte San Biagio, Arcangelo Di Cola e del giovane archeologo Alessandro De Bonis, nelle vesti di moderatore.
Non a caso, la Fondazione “Campagna Amica”, promossa dalla Coldiretti nel 2008 e presieduta da Carlo Petrini, coinvolge, oggi, oltre ventimila imprese agricole (tra cui, 9.000 fattorie, 1.000 mercati, 485 ristoranti, 200 orti urbani e 34 punti di street food), con l’intento di realizzare iniziative volte ad esprimere pienamente il valore e la dignità dell’agricoltura italiana, rendendo evidente il suo ruolo chiave per la tutela dell’ambiente, del territorio, delle tradizioni e della cultura, nonché della salute, della sicurezza alimentare e dell’equità economica nell’accesso al cibo.

Un ruolo, dunque, che si coniuga alla perfezione con gli obiettivi da sempre perseguiti dall’assessore di Monte San Biagio Arcangelo Di Cola, secondo il quale, “occorre capovolgere, o meglio, modernizzare e riallineare la stantia concezione ambientalista degli anni settanta, allorché si privilegiava l’equazione “tutela del territorio – insediamenti ed interventi zero”.
Oggi, sostiene di Cola, in una proiezione di improcrastinabile sviluppo socioeconomico, “occorre valorizzare tutte le eccellenze del territorio: culturali, archeologiche, ambientali ed enogastronomiche e, di conseguenza, è la promozione e la commercializzazione dei prodotti tipici locali che implica, naturalmente, all’origine della filiera, una salvaguardia ed una valorizzazione del territorio e del nostro patrimonio ambientale”. Un processo di innovazione e di rilancio dello sviluppo locale, per un turismo sostenibile, che necessita della giusta sinergia tra Istituzioni (in primo luogo, Comune e Regione), associazioni di categoria, imprenditoria privata e cittadini.

Al convegno seguirà una degustazione di prodotti tipici del lago e dei monti Ausoni, a cura dell’Associazione “Sughereta San Vito”, con intrattenimento dell’omonimo Gruppo Folk.

 

In copertina: immagine di Monte San Biagio dalla Madonna della Rocca

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.