- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

Tea Ranno a “Mediterranea”

segnalato dalla Redazione

 

Due apprezzate “vecchie conoscenze” del sito, Simone Perotti e Tea Ranno – per entrambi, i contributi al sito si possono cercare attraverso l’indice per Autori – si sono trovati insieme a Marzameni (SR) sul “Mediterranea”, l’imbarcazione ma anche il progetto di cui abbiamo dato notizia ai suoi inizi (leggi qui [1]– in tre puntate).

[2]

“Progetto Mediterranea”
2014 – 2018: 5 anni a vela per tutto il Mediterraneo, il Mar Nero e il Mar Rosso settentrionale. Una spedizione nautica, culturale, scientifica, di relazione tra i popoli.

[3]

Si è parlato di scrittura e di lingue (persino del sabir e dell’esperanto), di una civiltà del Mediterraneo, di isole e arcipelaghi, di Yehoshua che sulla stessa barca ha parlato di “comunità” del Mediterraneo…

[4]

Simone con David Grossman, anche lui ospite a bordo in un’altra occasione

Un incontro bellissimo – ci dice Tea a voce – in cui si è parlato di una civiltà del Mediterraneo, di una “umanità” di una fratellanza e sorellanza che ci fa figli della stessa madre, il Mediterraneo appunto.

 

Da Facebook
Simone Perotti a partagé la photo de MEDITERRANEA.

 

Splendida testa e tanta bellezza in Tea Ranno, ospite del Programma Culturale di Mediterranea. La parola e la Sicilia.

[5]

MEDITERRANEA J’aime la Page

8 juillet, 2017

“Io sono presuntuosa. Io sono femmina e sono donna. Ho dentro di me la parte stregonesca, quella che percepisce le emozioni, e la parte della signora in grado di governare i sentimenti. Grazie a queste due parti mi consento di innamorarmi del raccontare gli uomini, di avvicinarmi a loro” (Tea Ranno).