Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-12 p-18-2-di-4 u-08 lamonica-01 f-ab giuseppe-vitiello

Canto

Condividi questo articolo

di Francesco De Luca

 

Amo questa isola che mi ricolma con la sua natura protettiva.

Al mattino delinea il progetto del giorno l’aurora alla Parata e, al termine del giorno, mi si calano le palpebre col rosso del sole che si china dietro Palmarola.

Vorrei desiderare viaggi per arricchirmi di vita ma la calma del mare punteggiato dalle Formiche quieta lo spasmo, e l’arco conchiuso dalla Ravia a Gavi, dove scivolano stranamente leggere le navi-cisterna, mi lega ai fichidindia, alle agavi.

Tento di strapparmi, e le frasi in dialetto delle donne al Cimitero mi fanno sostare. Voglio carpire il fraseggio, i loro sospiri, le maldicenze. E sosto. E rimango. E ridivento vento che oggi profuma di ginestre e di garofani. Per omaggiare la figura benedicente di san Silverio.

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.