Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

u-16 vdp-01 ss28 68 89 corrida2

Bologna, 7 maggio 2017 – XVII Sagra di San Silverio

Condividi questo articolo

di Silverio Guarino

.

“Farò di tutto per esserci…”
Così terminava la mia lettera all’annuncio della riapertura della Chiesa Vecchia di S. Silverio, annunciata, insieme alla XVII sagra, su “Ponzaracconta” del 10 aprile di quest’anno (leggi qui).

Ed io c’ero, così come già c’erano (arrivati dal giorno prima) gli 83 garofani rossi (dello stesso numero delle famiglie che “colonizzarono” Ponza da Ischia e da Torre del Greco, a due riprese, intorno alla metà del XVIII secolo) fatti pervenire da un gruppo di ponzesi (Gino Scarpati e Marisa Pagano, Tommaso Tartaglione ed Ennia Mazzella, Giovanni Ronca e Candida Feola, Antonello Feola, Fausto Balzano, Domenico Musco e Silverio Lamonica), che facevano bella mostra di sé davanti l’altare della Chiesa Vecchia di San Silverio e accanto alla statua del Santo, nella Chiesa Nuova.

Identificata immediatamente la signora Annalisa Minardi, autrice della informativa su “Ponzaracconta”, è stata di seguito una serie di grandi emozioni, che preferisco farvi pervenire con le immagini raccolte per l’occasione.
L’unica cosa che posso dirvi “in più” è che l’accoglienza è stata festosa e gioviale, anche perché, per la prima volta, avevano in carne ed ossa un “Silverio” vero e di Ponza, per giunta.

La giornata metereologica non è stata delle migliori (“…una pioggia di benedizioni” – come ha detto il parroco don Andrea), ma questa evenienza non ha spento l’entusiasmo dei parrocchiani.

Ultima nota, prima delle immagini: pare che non ci sia nessun “Silverio” nella Parrocchia e che l’unico Silverio del luogo sia un “Fra’ Silverio” che ha preso il nome con la sua ordinazione.

Con la promessa di rivederci il 20 giugno dell’anno prossimo sull’amato scoglio…

Io davanti alla porta della chiesa vecchia (prima che venga riaperta)


Statua di San Silverio (capellone) nella chiesa nuova con garofani ponzesi

Entrata (sotto la pioggia) in chiesa del S.S. Sacramento con il Vescovo ed apertura della chiesa vecchia


“Medaglione” esterno con storia della chiesa vecchia (cliccare per ingrandire)

Altare maggiore della chiesa riaperta con i garofani di Ponza (sotto: particolare dei garofani)

Altare maggiore con sullo sfondo quadro della crocifissione con San Silverio (stempiato) a sin. e S. Francesco a dx
(campo lungo e particolare)

A pranzo tutti insieme (al coperto, circa 700 persone)

A pranzo con il vescovo S. E. Matteo Zuppi e con il Parroco don Andrea Mirio (ci sono anch’io in secondo piano)

Io, la signora Annalisa Minardi, mia moglie Annamaria Piscopo ed il Parroco don Andrea Mirio

“Trionfo” di San Silverio (decisamente pelato): dipinto della volta della cupola della chiesa vecchia

Maglietta “ricordo” dell’evento, lasciataci in dono

Condividi questo articolo

2 commenti per Bologna, 7 maggio 2017 – XVII Sagra di San Silverio

  • silverio lamonica1

    Un bravo di cuore al carissimo amico Silverio Guarino, per il bellissimo reportage.
    Una sola precisazione; nel gruppo dei ponzesi MARZIA PAGANO (non Marisa).

  • silverio lamonica1

    PONZA lì 3 mag. 2017

    Rev.mo Parroco
    Parrocchia Chiesa Nuova San Silverio
    Via Murri 173 BOLOGNA

    In occasione della Cerimonia Solenne nella Chiesa Nuova dedicata a San Silverio, il 7 maggio prossimo, inviamo in omaggio 83 garofani rossi ( il fiore con cui noi ponzesi rendiamo omaggio al nostro comune Patrono: “i garofani di San Silverio”) che simboleggiano le 83 famiglie di Ischia e di Torre del Greco le quali colonizzarono Ponza, in due riprese, nel secolo XVIII. Noi, e tutti i ponzesi, discendenti di quelle famiglie, siamo spiritualmente presenti alla importante cerimonia religiosa.
    Con infinita cordialità
    Gino Scarpati e Marzia Pagano
    Tommaso Tartaglione ed Ennia Mazzella
    Giovanni Ronca e Candida Feola
    Antonello Feola
    Fausto Balzano
    Domenico Musco
    Silverio Lamonica

Devi essere collegato per poter inserire un commento.