Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0007-007 e-06 v2-22 1 78 Una cintura di cistoseria a pelo d'acqua

La terza lista

by Sang’ ’i Retunne

 

Sang’ ’i Retunne – Assunti’ ho visto Giggino trafficare con dei fogli in mano e un fare sospetto: che sta cumbinanne?
Assuntina – Saccie i muorte suoie che va ’mbruglianne!   Cca nun s’accapisce chiù nniente! Se parle sotte sotte e isse mett’a coppa a tutte quante.

SR – Tu lo devi tenere più sotto controllo. Quello frequenta strane compagnie. Primma o poi ’u mettene  ’ndi ’uaie.
As – Ahè! …E tu diceme pure cheste! Che l’aggia accide? È ’na semmana che l’aggie cummannato a fa’ cierti servizie… Macchè! Tene ’a che ffa’. Stanne tutte indaffarati a fa’ politica, gli onorevoli! …’Sti strunz’!

SR – Effettivamente parla con gente che sta metà ’a ccà e metà ’a llà… e tutte sanne… e nisciune sape niente. E iss’ s’espone.
As – I’ saccie sule che torna a’ casa comm’e ’nu stunate.  Nun s’arricorda manche che è sciso cu’ l’Apecar e è turnate a piedi. E po’ ’a matina nunn’u trova e dice che se l’hanno arrubbato …E chi s’u piglia chillu cose arruzzute?

(Qualche ora dopo)

Sang’ ’i Retunne – Ueeee! Giggi’! E fermete ‘n attimo. A’ndò cazze curre!?
Giggino – Che vuo’..? Nun me fa perde tiempe che tengh’ ’a che ffa’!

SR – Ma che hai di così urgente da fare? Che stai combinando? Dimmi la verità.
Gg – Essì, mo’ ’u dich’ a te. Accussì ’u vaie subito a sbrevugna’ a’ Assuntina. Poh poh!

SR – Giggi’, ragiona, dimmi qual è il problema. Io ti voglio aiutare.
Gg – Chill’ ’u fatt’ è serio: non riesco a fare una terza lista!

SR – Ecco qua. Lo sapevo! Proprio quello che pensavo io.
Gg – Ma tu come cazz’i ffaie a sape’ cierti ccose d’i meie? Boooh!?

SR – Dammi questi fogli e fammi capire cosa stai combinando.
Gg – ’U probblema è ch’aggie perze i nomme che stevene scritti ’ncopp’a duie piezz’i carta che Assuntina ci’a’arravugliate i retunne.

SR – E mo’ come fai?
Gg – Sto cercanne ’i  m’arricurda’ a mente. Sinnò succede ’na rivoluzione maie vista cu’ Assuntina. Cu’ chell’ che m’arricordo d’i doie liste ne sto facenne una sola: la terza lista.

SR – Dai, fammi leggere cosa stai scrivendo… “Tre cetrule romani, doie cucuzzelle zarrese, tre cape d’aglio d’u puort’, quatte cipolle scottese, ’nu belle limone d’i Cuonte, ’na butteglia ’i rum svizzero, duie torrune d’i banchine, tre buste ’i nucelline santamariole, ’n abbonamento varche-e-bus”… ?  …Giggi’, ma è ’a lista d’a spesa?
Gg – Eh! Chest’è!

Devi essere collegato per poter inserire un commento.