Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

p-18-2-di-4 u-37 vdp-02 dc k2-25 asilo-01

37° Festival Internazionale dell’aquilone a Cervia

segnalato da Sandro Russo

 

Riceviano in redazione dall’Associazione “Artevento” e volentirei pubblichiamo.
Da
http://www.festivalinternazionaleaquilone.com/

37° Festival Internazionale dell’aquilone – Artevento 2017
dal 21 Aprile al 1° Maggio – Pinarella di Cervia

Fervono i preparativi per la 37a edizione del Festival Internazionale dell’Aquilone, che si svolgerà a Cervia dal 21 Aprile al 1° Maggio 2017.
Organizzata da Artevento, sotto la direzione artistica del suo inventore Claudio Capelli, la manifestazione sarà ospitata, così come nelle passate edizioni, dalla spiaggia del quartiere di Pinarella, in virtù dell’accordo di collaborazione con il Consorzio Turistico Aquilone, nato con lo scopo specifico di supportarne lo svolgimento dal punto di vista logistico.

Confermata la formula vincente del festival, Artevento ospiterà i 200 migliori artisti del vento del pianeta, in rappresentanza di 30 paesi del mondo: Argentina, Australia, Austria, Canada, Curaçao, Filippine, Finlandia, Francia, Germania, Ghana, Giappone, India, Indonesia, Inghilterra, Irlanda, Israele, Italia, Lussemburgo, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Russia, Spagna, Sri Lanka, Svezia, Svizzera, Tailandia, Tasmania, Ungheria e Stati Uniti d’America.

Per 11 giorni, il Villaggio del Festival, allestito nel tratto di spiaggia compreso fra il Bagno Vittorio n° 124 (ingresso Nord) e il Bagno Stefano n°105 (ingresso Sud), ospiterà Fiera del Vento, Workshop, installazioni eoliche e tre distinte aree di volo destinate rispettivamente al volo degli aquiloni d’Arte ed etnici (area nord), al volo dei giganti (area sud) e alle performance speciali in programma (area delle esibizioni). Combattimenti di aquiloni rokkaku e patang, balletti di aquiloni acrobatici a ritmo di musica in solo, coppia e team, e rassegna delle delegazioni si avvicenderanno ogni giorno nell’area delle esibizioni, alternandosi agli spettacoli di danza etnica e teatro di figura previsti sul palco antistante.

Arricchito da sorprese allettanti, destinate a rendere indimenticabile questa 37° edizione di Artevento, il programma prevede il prestigioso ritorno di Ibex Puppetry, compagnia teatrale americana fondata da Heather Henson (figlia del celeberrimo inventore dei Muppets Jim) e dedita alla fusione tra aquiloni e teatro di figura, e lo scenografico contributo delle air sculptures giganti del britannico Luke Egan, che fioriranno come in un fantasmagorico giardino delle meraviglie al centro della Fiera del Vento.

Oltre ad Ibex Puppetry e a Luke Egan, partecipano ad Artevento 2017, i nomi più importanti dell’aquilonismo mondiale.  Tornano a Cervia il Neozelandese Peter Lynn, inventore del kite surf e costruttore dell’aquilone più grande del mondo, il britannico Carl Robertshaw, campione del Mondo di volo acrobatico, il tedesco Rolf Zimmermann, creatore dell’aquilone ufficiale promozionale del film Disney “Il drago invisibile” e il Giapponese Masaaki Modegi, presidente dell’Associazione Giapponese Aquilonisti e direttore del Museo dell’Aquilone di Tokyo.
Insieme a loro, fra gli altri, i più raffinati interpreti dell’aquilone d’Arte Michel Gressier (Francia), George Peters (USA), Robert Trepanier (Canada), Steve Brockett (UK) e Istvan Bodoczky (Ungheria), i team di volo acrobatico The Decorators (UK) e Team For Fun (Germania), il cacciatore di aquiloni Stafford Wallace (India) e le new entry Marie Lena Ongkingco (Filippine), Kingsley Gunawardena (Australia) e Stanislav Roudavski (Russia).

Note (a cura di Sandro Russo)
Esiste nella cittadina romagnola un forte interesse per gli aquiloni e il luogo sembra ventoso al punto giusto per promuoverlo e per esercitarsi.

Non è vero che gli aquiloni siano un passatempo per gente che non ha niente da fare (Fannulloni… fannulloni!); in Oriente, dove di leggerezza un po’ si intendono, è un’attività presa molto sul serio…
Gli aquiloni sono molto diffusi in Sri-Lanka, dove c’è una ‘stagione del vento’ in cui tutti, adulti e bambini, si danno un gran da fare con qualunque arnese in grado di volare legato ad un filo, e il cielo si riempie di colori.

Aquiloni sulla spiaggia di Negombo, in Sri Lanka

Anche in India ci sono dei ‘Festival’ dedicati agli aquiloni; sicuramente ce n’è uno a Jaipur, in Rajasthan. Ma non si sapeva molto, qui da noi, di battaglie con gli aquiloni; dei fili trattati con polvere abrasiva, per tagliare i fili degli avversari; almeno fino al grande successo de ‘Il cacciatore di aquiloni’ di Khaled Hosseini ((Ed. Piemme, 2004). Il romanzo – poi anche un film di Marc Forster, 2007 – ha un inizio molto suggestivo: un occhio sul mondo dei bambini che giocano e combattono con gli aquiloni, in un luogo molto lontano e diverso, per noi, come l’Afghanistan.

Ma anche qui da noi ci sono esibizioni, raduni e perfino dei festival internazionali, e Cervia è uno dei luoghi magici di questi incontri.
Per chi vuole partecipare, la stagione del vento è appena all’inizio!

[dall’articolo “omerico” qui sotto citato]

Sul Mag-O – il Magazine di Omero, scuola di scrittura in Roma – un lungo articolo di Sandro Russo sul tema più ampio della leggerezza, tra cui trovano il loro posto gli aquiloni: La danza dei fiori. Leggerezza, dell’aprile 2009

“Su Ponzaracconta, un florilegio di articoli sul tema degli aquiloni, concentrati, come spesso succede – un pezzo tira l’altro – nel settembre del 2015:
– di Gabriella Nardacci: L’aquilone non è il maschio dell’aquila
segnalato dalla Redazione, del sett. 2015: Ischia e il vento. Il 1° Festival degli Aquiloni
– di Sandro Russo, sugli aquiloni indiani: Il mondo visto dagli aquiloni

 

2 commenti per 37° Festival Internazionale dell’aquilone a Cervia

  • Claudio Capelli - Associazione Artevento

    Va tutto bene, grazie! Ma quand’è che portiamo gli aquiloni a Ponza?
    Un cordiale saluto,
    Claudio Capelli

  • Luisa Guarino

    Sarebbe molto bello veder sbocciare i colori degli aquiloni nel cielo della nostra isola, caro Claudio. Ma a Ponza non ci sono lunghi arenili sabbiosi né periodi di venti dominanti che possano favorire le corse di questi eleganti “esseri” volanti. La nostra isola sorella Ventotene, sfruttando il potere ascensionale fornito dal fuoco che brucia alla loro base, a settembre per la festa della patrona Santa Candida fa salire nel cielo le mongolfiere (“i palloni”) e riserva loro anche una gara. Non ci resta dunque che ammirare da lontano, sognare, oppure, perché no? venire di persona a Cervia in occasione di questo vostro straordinario appuntamento.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.