Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-07 u-26 o-01 vb-23a Foto di gruppo gs

Abbasci’a marina

Condividi questo articolo

by Sang’ ’i Retunne

 

Sang’ ’i Retunne – Giggi’, ma che, stai facendo campagna elettorale pure tu?
Giggino – E certamente. Pecchè io che tenesse men’i ’llate?

SR – Ah bene! E per chi la stai facendo?
Gg – Ancora non lo so, ma la campagna sta a buon punto.

SR – Aspetta, questa cosa non l’ho capita!
Gg – E nunn’è colpa toia, ’u fra’, chella ’a natura è stata feroce cu’ tiche! ’Nu iuorn’ capirai!

SR – Ah! La natura con me è stata feroce. Evvabbuo’! Ce vo’ pacienza.
Gg – E tu? Pure tu ’a stai facenne?

SR – No, io no. Per ora preferisco restare a guardare. Poi si vedrà.
Gg – Nun si pe’ niente furbo. Accussì te fottarranne sempe. Si’ propiete ’nu cetrullo.

SR – E sentiamo come dovrei fare. Forza sentiamo…
Gg – Tu fai finta di appoggiare tutti, ma proprio tutti  tutti, pur’ i scieme. E po’ quann’he viste chi è ’u cchiù forte, te vutte là e ce mitte ’u carico da 90! Accussì galliggie sempe… comm’i strunze!

SR – Mamma mia, e che strategia squallida. E dove vogliamo arrivare in questo modo? E la correttezza?
Gg – Qua’ correttezza? Ma a chi vuo’ accide tu e ’a correttezza? Ccà è quistione ’i salvamiento ’i pelle. ’A correttezza nun ghienche ’a panza.

SR – Ma così si fa? Dove tira il vento ti butti? E che schifezza è mai questa? Vergognati!
Gg – Ma che schifezza e schifezza. Questa è alta strategia politica. Qua vince chi è chiù furbo no chi è chiù bravo. È chiaro?

SR – E come no? …E questa sarebbe tutta la grande strategia tua e dei tuoi amici? Secondo me vi scopriranno e vi fotteranno alla grande. Altro che!
Gg – Secondo te, eh? Nuie tenimme pure un asso annascuosto abbasci’a marina: quando tutto sembrerà perduto… zac! …lo tiriamo fuori e vinciamo alla faccia tua e di chi è fesso cumm’e te.

SR – Essi vabbuò! Bonanotte!  E chi tenite, ’u Pataterno?
Gg – Uvvì che quanne vuò saie pure arraggiunà? È chiù ’i ’nu Pataterno.
Penza che ’nu parent’ ’i chistu ccà facette accide ’u Pataterno. Figurammece ’sti quatte scieme comme s’i mmangie! …’Uaglio’, amme già vinciute!
Chest’è!

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.