Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

s1-22 m3-7a 111 112 Ritrovamento della parte muraria del vecchio porto romano Immagini storiche di Ponza

Lavori in corso per L’altra Lista (4). Una sorpresa?

Condividi questo articolo

 di Vincenzo Ambrosino

 

Martedì 7 febbraio, erano circa le 22,45: solo il tempo di ammainare le bandiere del Napoli sconfitto dal Real Madrid, e molti giovani, da varie contrade di Ponza, hanno lasciato le loro calde case e da strade diverse, battute dallo stesso freddo vento di maestrale, sono confluiti silenziosi verso l’unico Porto di Ponza. Nel silenzio della piazza Pisacane, avvolta nel vuoto più assoluto, i giovani di Ponza si sono incontrati in un noto ristorante semi-aperto per l’occasione.

Se vi ricordate dalla nostra cronaca differita dell’incontro di sabato nella sala parrocchiale, avevamo parlato dell’intervento di una “voce calda e sicura” che domandava ai presenti: “Dove sono i giovani?”. 

Martedì sera i giovani si sono materializzati a parlare di futuro dell’isola.

Che cosa li ha indotti a svegliarsi dal loro torpore? Quale forza li ha centrifugati dall’egocentrismo delle loro famiglie e delle personali convinzioni a mettersi intorno a un tavolo e magari condividere  un percorso comune di responsabilità prima civile e poi magari di impegno politico?

Mistero delle amministrative! Qualche anno fa, forse nella stessa maniera, improvvisamente comparvero dei giovani e diedero vita ad un comitato denominato “Ponza C’è” che presto si tramutò in una compagine elettorale che si presentò alle elezioni, non vincendole ma mandando in consiglio comunale due rappresentanti.
Si era nel 2008, alcuni di questi giovani nel 2012 si sono imbarcati con Vigorelli e da allora sono co-protagonisti delle vicende politiche locali.

Cosa vorranno fare questi giovani del 2017, seduti l’uno accanto all’altro in un stra-noto ristorante del porto?
Forse saranno andati solo a cenare?
Ma non posso crederci… mi dicono che sono restati a discutere fino alle 5 del mattino dell’8 marzo. Avranno le idee chiare sul da farsi?
Avranno un programma, vorranno magari insegnare agli adulti che non servono le assemblee ma per arrivare a decidere qualcosa di buono ci vogliono riunioni mirate a tale scopo?
Sono per l’alternativa a Vigorelli o sono filo Vigorelli?
Vorranno solo confrontarsi per cercare di contarsi e chiedere spazio a Questi o a Quelli?
Vorranno fare una Lista alternativa a quella di Vigorelli e all’Altra Lista?

Tante domande e anche contraddittorie: dopotutto noi ci troviamo ad osservare qualcosa di inaspettato e pertanto dall’evoluzione imprevedibile.

A noi non resta che sintetizzare la situazione.
Per le prossime amministrative si presenterà sicuramente l’amministrazione uscente costituendo una compagine con capolista Pier Lombardo Vigorelli.
In alternativa si sta cercando di comporre una lista di coalizione tra associazioni diverse e cittadini volenterosi. Ad una riunione – di cui abbiamo fatto la cronaca differita – si sono fatti avanti a guidare questa coalizione 3 candidati: una donna e due uomini. La donna è un nome nuovo, gli uomini sono ex amministratori, e perciò persone esperte della vita amministrativa locale.
Quella riunione è stata solo interlocutoria: infatti non si è scelto niente e tutti si sono dati appuntamento al prossimo sabato.

In questa settimana si sono materializzati i Giovani – invocati nella riunione di sabato scorso – questi penso, credo, pronostico, che si presenteranno nella prossima riunione “per l’Altra Lista”: per fare cosa non lo possiamo sapere, si spera con idee strutturate.

Intanto stasera (giovedì 9 febbraio) questi giovani si incontreranno di nuovo: cercherò di avvicinarne qualcuno per avere maggiori informazioni.
Non ci resta che aspettare per capire come evolverà la situazione.

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.