Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-22_19-28-47 e h-19 vip 66 paesino-2

Carnevale marino

Condividi questo articolo

proposto dalla Redazione

.

Dai fondali del tratto di mare compreso tra Gavi, Zannone e Palmarola (come fosse il “Triangolo delle Bermuda”) è giunto in redazione questo strambo componimento “letterario” (si fa per dire); orripilante, non per niente proviene dallo “Scorfano dei fondali” (‘U Scorfano ‘i funnale). Noi del Comitato di Redazione abbiamo esitato non poco a pubblicarlo però… in fin dei conti, è il solito “scherzo di Carnevale”…

***

Carnevale marino

Sfilano a Ponza in acque cristalline,

e noi li ammiriam con attenzione

ben mascherati i pesci, che emozione,

con belle sfumature azzurrine.

Son tanti zeri (1) in squame argentine

che seguono compunti in processione

del lago di Lemano il coregone

già guida di creature peregrine.

Nel cuor di Ponza come in un paiolo,

meduse urticanti, mica han chele,

assieme al cannolicchio renaiolo,

a seppie e polpi senza cautele

in una nube scura al vetriolo,

confusi sono in una gran babele.

È una mattanza, perciò non si fa torto

ai tonni, anguille e saraghi di porto!

 Firmato: Helicolenus dactylopterus
(‘U Scorfane ‘i funnale)

 

Nota 1:  zerretti, rotunni

N.B. “Dopo la Quaresima ‘u scorfane ‘e funnale si toglierà la maschera. Intanto provate a indovinare chi è”. Carissimi, siamo a Carnevale e… ogni scherzo vale.

Condividi questo articolo

1 commento per Carnevale marino

  • silverio lamonica1

    Ebbene si.
    Giù la maschera come promesso. Del resto siamo entrati nel periodo di Quaresima. Mi sono “mascherato” da scorfano. Spero di aver portato un po’ di buon umore tra voi, al di là di ogni fraintendimento … anche per quanto riguarda il contenuto della premessa a firma della Redazione che non c’entra affatto: è tutto “farina del mio sacco”.
    Comunque, colgo l’occasione per lanciare una proposta alla Pro Loco in primis e poi a tutte le associazioni teatrali e culturali a seguire, nonché agli operatori turistici quali sponsor.
    Per il prossimo anno, vogliamo istituire un “Carnevale a tema”, il “Carnevale del Mare” con maschere ispirate rigorosamente al mondo marino e abbinato a un concorso: “la maschera più bella”, “il carro più bello” ecc. con premi, anche un week-end in luglio, tanto per fare un’ipotesi? Un’iniziativa da ripetere, logicamente, negli anni successivi, anche con temi diversi?
    Sarebbe un’ottima occasione per “rivitalizzare” la nostra isola nel mese di febbraio, sia pure per una settimana all’incirca.
    Del resto, come giustamente osserva l’amica Rosanna Conte in “La ‘Festa oggi’”, non possiamo pretendere di rievocare in toto le feste di una volta legate al mondo contadino, tuttavia non possiamo rinunciare ad apportare delle modifiche o ad introdurne delle nuove che “rimandano a comportamenti festosi, non festivi”. Accontentiamoci.
    Con infinita cordialità.
    Silverio

Devi essere collegato per poter inserire un commento.