Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0004-004 0037-037 c2-16 if s1-22 44

Calcio Ponza. Continua la seria positiva

Condividi questo articolo

inviato da Biagio Rispoli; a cura di Giovanni Califano

 

CAMPIONATO 2016-2017 II^ CATEGORIA, GIRONE M
19^ GIORNATA
Campo Sportivo Calacaparra, Le Forna, Ponza

POLISPORTIVA DIL. PONZA – ASD BOCA ITRI: 1-0

 

Scontro d’alta classifica di scena al Calacaparra. Il lanciatissimo Boca Itri di mister D’Amata è reduce da quattro vittorie consecutive, sei nelle ultime sette, ed ha il morale a mille. Il Ponza, dal canto suo, ha inanellato una bella serie di nove risultati utili consecutivi, con sei successi e tre pareggi, e vuole continuare a scalare la classifica.

La sfida di giovedì con la Pro Calcio San Giorgio ha sì portato i tre punti agli uomini di Coppa, ma ha lasciato in eredità molto acido lattico; pochi i due giorni di riposo per preparare a dovere una sfida importante come quella al Boca.
Coppa, però, recupera un paio di pedine importanti e schiera i suoi ragazzi con il consueto 4-3-3: Carta torna tra i pali dopo aver lasciato la porta a Califano nelle ultime settimane; De Meo torna nei quattro di difesa (complice anche l’assenza di Repele) assieme a Costanzo, Alessio e Francesco Vitiello; Ferramini si riprende la leadership della metà campo, spalleggiato da Orlando e Scotti; in avanti il tridente Di Nallo-Migliaccio-Napolitano.
Ponza in maglia verde, calzoncini e calzettoni neri, Boca in muta grigio-nera.
Giornata primaverile, pubblico delle grandi occasioni.
Arbitra Salera di Cassino.

Avvio contratto, squadre attente a non scoprirsi, regna l’equilibrio. Il primo a provarci è De Liguoro con un tiro al volo dalla tre quarti: Carta alza la palla in corner onde evitare guai.
Il Boca mostra gran personalità, il Ponza sembra sentire molto l’importanza del match.
Al 16° prima palla gol per i padroni di casa: Di Nallo dalla bandierina pennella per Costanzo che, tutto solo in area, schiaccia di testa ma non inquadra il bersaglio grosso.
La partita procede a strappi: ci prova ancora De Liguoro al 25° con una girata improvvisa, altissimo.
Risponde il Ponza al 28° ed è letale: Ferramini dalla sinistra riceve una rimessa laterale e lancia per Di Nallo nel cuore dell’area itrana. Il numero 10 ponzese stoppa con le spalle alla porta, riesce a girarsi in un fazzoletto e poi, con l’interno destro, accarezza la sfera trovando l’angolo più lontano.
Immobile Di Maio osserva il pallone entrare alle sue spalle dopo esser passato in una selva di gambe.
Ponza in vantaggio con il secondo gol in campionato di Carmine Di Nallo: incontenibile la sua gioia mentre corre in tribuna ad abbracciare il padre.
Il gol alleggerisce la testa dei ponzesi ora più sciolti mentre il Boca, incassato il gol dopo quasi tre partite di imbattibilità, sembra smarrire la via.

Match spigoloso, Salera fa fatica a tenerne le redini. Per proteste De Liguoro viene ammonito dopo che Petrillo si era visto sventolare il cartellino sotto al naso per una simulazione. Migliaccio ci prova al volo su un cross di De Meo: apprezzabile il coraggio, decisamente meno la mira.
Primo tempo che si conclude dunque con il Ponza avanti per 1-0.

Il Boca perde il proprio capitano Saccoccio nel corso del primo minuto della ripresa: il solito ginocchio fa le bizze ed il centrale lascia il posto al roccioso Trufas.
Ospiti che sono ripartiti con veemenza ed intensità alla ricerca del pareggio. Calcio di punizione dal limite al 53° per Carnevale, Carta fa buona guardia.
Splendida ripartenza ponzese al 55° orchestrata da Costanzo che esce palla al piede dalla propria difesa, scambia con Di Nallo e, appena in area, serve Napolitano. Trufas anticipa il bomber ponzese rispedendo il pallone tra i piedi di Di Nallo che viene falciato al limite.
Punizione affidata al destro educato di Ferramini: tiro rasoterra e centrale, Di Maio non si lascia sorprendere.
Secondo cambio per D’Amata: fuori Gandolfi e dentro Paossi. Scelta saggia del tecnico itrano dato che Gandolfi si era reso protagonista di accesi diverbi in campo e di un fallaccio da dietro sull’irresistibile Di Nallo.
Boca vicinissimo al pareggio al 67°: cross dalla sinistra di Carnevale, De Liguoro incorna libero di marcatura ed è solo la traversa a dire no all’esperto centravanti.
Fase di massima pressione da parte degli ospiti, Ponza che soffre; comincia a farsi inesorabilmente sentire la stanchezza dovuta al recupero di giovedì.

Alla mezz’ora, con il Boca in avanti, contropiede fulmineo del Ponza: F. Napolitano calamita un pallone tra le linee e serve in profondità Di Nallo che, a tu per tu col portiere, lo supera con il destro; provvidenziale Trufas che salva a pochi centimetri dalla linea di porta, solo corner per gli isolani.
Applausi per Migliaccio, oggi a dire il vero apparso sottotono, al momento del cambio al 77°: La Torraca al suo posto.
Proprio il neo entrato ha tra i piedi la palla del raddoppio sull’imbucata di Orlando; uno contro uno in campo aperto, sterzata che manda al bar un difensore e destro secco sul quale si distende Di Maio che devia di nuovo in corner.
Standing ovation del Calacaparra per l’uomo del match Di Nallo: Coppa richiama il suo numero 10 in panchina ed inserisce Vecchione all’80°.
Il Boca nel finale non ne ha più e la gioia dello Stadium può esplodere: Ponza batte Boca Itri 1-0.

Vittoria di spessore per un Ponza perfettamente conscio dell’importanza della posta in palio e straordinariamente combattivo.
Partita nel complesso non certo bellissima, ma sicuramente ricca di spunti sui quali riflettere; gli ospiti si sono fatti preferire per come hanno approcciato la gara ma non sono stati mai capaci di variare il modo di giocare, affidandosi unicamente al lancio lungo per De Liguoro. Gli isolani, invece, hanno provato a distendersi con la forza del proprio palleggio ma, a conti fatti, non hanno creato grossi pericoli per Di Maio se non nel finale di partita in contropiede.
Eccezionale Di Nallo: grande qualità, tanta voglia e corsa, il gol è una delizia per gli occhi, da vedere e rivedere.
Gol da tre punti, pesante come un film di Fassbinder.
Il Ponza si gode la settimana perfetta: tre partite, tre vittorie, tre clean sheet e due posizioni recuperate nonostante due partite in meno. Meglio di così per Coppa ed i suoi era impossibile.
Decimo risultato utile consecutivo, settima partita senza subire gol (meglio solo il San Giovanni Incarico), 30 punti in campionato (una quota raggiunta nelle ultime due stagioni solo a campionato concluso). Numeri importanti, da migliorare assolutamente nelle prossime settimane.
Domenica prossima l’ennesima prova da non sbagliare per il Ponza, ospite al Vaglie dell’Esperia.

 

Tabellino incontro
POLISPORTIVA DIL. PONZA: Carta, De Meo, A. Vitiello, F. Vitiello, Scotti, Costanzo, Migliaccio (C) (dal 77° La Torraca), Ferramini, F. Napolitano, Di Nallo (dall’80° Vecchione), Orlando.
A disp.: Califano, D’Apice, Ambrosino, Scipione, Tescione.
All.: Coppa.

ASD BOCA ITRI: Di Maio, Forte, Lorello, Mazziotti, Saccoccio (Trufas), Gandolfi (Paossi), Petrillo, Del Bove, De Liguoro, Carnevale, Bolla (Ialongo).
A disp.: Romanelli, Carnevale.
All.: D’Amata.

ARBITRO: Sig. Alessandro Salera della sezione di Cassino.
MARCATORI: 28° Di Nallo.
NOTE: ammoniti De Meo (P), Petrillo, De Liguoro (B).

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.