Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0004-004 0025-025 v4-5 v4-9 l-09 68c

Ci ha lasciati Gabriella Colonna

Condividi questo articolo

a cura della Redazione
rosa-mare

 

All’età di 97 anni, ci ha lasciati Gabriella Colonna.

Era figlia di Gildo Colonna, l’antico guardiano del cimitero dal cui nome i ponzesi hanno derivato modi di dire come ‘a sagliuta ‘i Gild’ Culonna per indicare via Madonna.

Per quanto abbia vissuto fuori dall’isola per il lavoro del marito che era poliziotto, è stata sempre presente nel corso degli anni a Ponza, dove trascorreva i periodi di vacanza che la scuola concedeva a Rita, sua figlia.

Quando era giovanissima, negli anni Trenta come testimonia Lucia Tricoli, Gabriella partecipava alla scelta dei film che si proiettavano nel cinema dell’isola, mostrando di essere una ragazza che seguiva le novità del tempo. Chissà se gliene hanno censurato qualcuno?!

Era da parecchio che non la vedevamo sull’isola: gli acciacchi della vecchiaia l’hanno tenuta lontana privandoci della sua cordialità e disponibilità al dialogo.

Le nostre condoglianze vanno a sua figlia Rita Clemente, al genero Nino Baglìo ed ai suoi nipoti, senza dimenticare Gildo Colonna, figlio di suo fratello Ciro e affezionato nipote di Gabriella.

 

Condividi questo articolo

1 commento per Ci ha lasciati Gabriella Colonna

  • Luisa Guarino

    Anche se non la vedevo da diversi anni, ho pensato spesso a Gabriella, cara amica e quasi coetanea di mia madre Olga, che era del 1918. Oltre che a Ponza, in passato si vedevano spesso anche a Latina, dove lei, il marito Orlando e Rita hanno vissuto, per poi trasferirsi in Toscana. Gabriella, mia madre e Anna Guarnieri (Di Monaco) erano un terzetto affiatato di ponzesi in terraferma e si frequentavano spesso e con piacere, a casa dell’una o dell’altra. Ricordo anche che una volta siamo andati a trovarli a Firenze, con Rita ragazzina che aveva già assorbito in pieno l’accento del posto, e diceva “borsello” invece di borsa, quando qui giù da noi quel termine era ancora del tutto sconosciuto. Gli ultimi ricordi che ho sono associati al negozio di cartoline e souvenir di Lina Farese, su Corso Pisacane, dove lei e Orlando si fermavano spesso a fare quattro chiacchiere, e magari a giugno ad aspettare sull’uscio l’uscita della processione di San Silverio. Un abbraccio forte a Rita, Nino e i loro ragazzi, insieme a Gildo e Ida, nipoti cari di Gabriella.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.