Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

d-01 h-34 betty-01 57 corrida10 silverio-mazzella

Galapagos, le isole senza tempo (4). Mille granchi rossi

Condividi questo articolo

di Adriano Madonna

granchi%20rossi%202

.

per la terza parte (leggi qui)

Le scogliere nere di tutte le isole dell’arcipelago sono punteggiate di rosso: il rosso di migliaia di granchi, i famosi granchi rossi delle Galapagos, un altro simbolo di queste isole quasi al pari delle iguane.

iguane-e-granchi-alle-galapagos
Non solo tra i massi delle scogliere artificiali, ma anche sugli antemurali dei porti i granchi rossi abbondano e sono bellissimi: il carapace è rosso forte, la parte ventrale è chiara e vi risaltano dei tratti azzurri.

granchio-rosso-delle-rocce-galapagos

Il granchio delle Galapagos, che scientificamente prende il nome di Grapsus grapsus, è estremamente motile, un po’ come tutti i granchi e, proprio come tutti i granchi, è una capolavoro di ingegneria di Madre Natura.
Appaiono larghi e piatti, con un addome molto ridotto e flesso sotto il cefalotorace. Questa organizzazione anatomica è fortemente funzionale a favore dell’agilità: un corpo così costruito, infatti, colloca il baricentro al di sopra delle zampe e ciò consente all’animale una sorprendente agilità nella deambulazione, coadiuvata dai lunghi arti motori, anch’essi decisamente elaborati. In genere, tutti i granchi, tranne rare eccezioni, hanno zampe lunghe e, a quanto ci insegna la fisica, quanto più una leva è lunga, tanto più è vantaggiosa, ma sugli arti motori dei granchi si può dire qualcosa di più: innanzitutto, in ogni zampa ci sono diverse articolazioni, non meno di sei o sette, compresa quella con la parete del corpo. Inoltre, fattore importantissimo, ogni articolazione è libera di muoversi su diversi piani, quindi le zampe dei granchi riescono a muoversi con grande libertà. Così, dunque, si spiega l’agilità di questi crostacei nel muoversi velocemente su un substrato irregolare come quello di una scogliera.

granchio-delle-galapagos

I granchi e i crostacei in genere hanno branchie piumose, racchiuse in camere protette dal carapace. La superficie delle branchie varia in rapporto alla massa corporea del crostaceo: a ogni grammo di massa corporea corrispondono 7.5 centimetri quadrati di superficie branchiale. Un particolare elemento anatomico, lo scafognatite, situato vicino alla bocca, con la frequenza di circa cinque battiti al secondo espleta un’azione di aggottamento che fa fluire e defluire l’acqua. Questa giunge alle branchie attraverso delle aperture situate in prossimità della radice delle zampe.
Nei granchi che fanno delle sortite più o meno lunghe all’asciutto, come il granchio rosso delle Galapagos, le branchie sono più piccole, con una superficie atta agli scambi gassosi ridotta rispetto ai granchi solo acquatici. Le branchie minute, infatti, riducono l’evaporazione e, quindi, la perdita d’acqua, e sono adattate agli scambi gassosi in atmosfera.

Beau paysage de l'île du Sud Galapagos Plaza

Beau paysage de l’île du Sud Galapagos Plaza

.

[ Galapagos, le isole senza tempo (4) – Continua ]

 

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.