Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

v4-8 f-ab 71 76 10 sl372205

Calcio Ponza. VIII Giornata di Campionato

Condividi questo articolo

a cura di Giovanni Califano
s-giov-inc-ponza

 

CAMPIONATO DI II^ CATEGORIA 2016-2017, GIRONE M – VIII GIORNATA
Campo Sportivo comunale Armando Vollero, Ceprano
ASD SAN GIOVANNI INCARICO – POLISPORTIVA DIL. PONZA: 1-1

Dopo il bel successo interno della scorsa domenica contro il Marina Maranola, il Ponza scende in campo sul sintetico di Ceprano contro il San Giovanni Incarico di mister Pisacane, quinta forza del campionato con sole due lunghezze di vantaggio proprio sugli isolani che, dunque, preparano il sorpasso.
Impegno già di per sé complicato e reso ancor più impegnativo da alcuni dati statistici: il San Giovanni ha la miglior difesa del campionato (con appena 4 reti incassate, meglio anche della corazzata Piedimonte), il Ponza non vince in trasferta dallo scorso marzo (in questa stagione è a digiuno di punti lontano dal Calacaparra) ed i sangiovannesi sono imbattuti tra le mura amiche.
Numeri che la dicono lunga sulle difficoltà che i ragazzi dell’isola lunata andranno ad affrontare nel match.
Coppa ha a disposizione tutta la rosa tranne i cugini Tescione, il febbricitante Cento, Tricoli, Toppetta ed il lungodegente Scotti; ma c’è comunque imbarazzo della scelta per il tecnico ponzese.
Carta torna tra i pali della sua porta, con De Meo, Costanzo, Repele e A. Vitiello a proteggerlo; Ferramini, capitan Rispoli e la sorpresa D’Apice in mezzo al campo; tridente pesante con Di Nallo, Migliaccio e Napolitano.
Ponza in maglia verde con calzoncini e calzettoni neri, San Giovanni in completo grigio con inserti giallo fluo.
Arbitra il sig. Grassia di Formia.

La partita, cominciata in ritardo di ben 35 minuti, scorre via senza episodi rilevanti fino al quarto d’ora; le due squadre si studiano e si equivalgono, di tiri in porta neppure l’ombra.
Al 16°, primo squillo del San Giovanni: cross di Vessella dalla bandierina e Mat. Sabetta tutto solo a due passi dalla porta manca il bersaglio grosso.
Passano appena due giri d’orologio e ci prova anche Bottoni ma il suo destro dal limite è sbilenco e termina ampiamente a lato.
I padroni di casa provano ad aumentare la pressione, gli isolani reggono il colpo.
Splendida scucchiaiata di Ferramini per lo scatto di Migliaccio sulla fascia destra; il numero 7 ponzese lascia sul posto Dolce e prova il destro dal vertice dell’area di rigore. Scarsa coordinazione, tiro alle stelle.
Il Ponza capisce che sulle corsie esterne si può far male e sia Migliaccio che Di Nallo sono spine nei fianchi dei terzini sangiovannesi. La situazione di equilibrio, però, permane.
Al 36° brutta palla persa da D’Apice in proiezione offensiva e ripartenza SGI; Mat. Sabetta arriva fino al limite dell’area prima di tentare ad uccellare Carta, vanamente.
Partita bruttina, senza emozioni; all’intervallo vincono le difese, 0-0.

Coppa lancia Orlando ad inizio ripresa in luogo del giovane D’Apice, apparso teso per l’esordio dal primo minuto.
Orlando entra in campo con il piglio giusto ed il Ponza conquista terreno. Napolitano ci prova due volte in due minuti: al 50° col mancino dai 16 metri, strozzando troppo la conclusione, al 52° con un destro da oltre venti metri terminato nel campo per destinazione.
Il SGI ribatte però colpo su colpo; al 54° conclusione di Mar. Sabetta che non impensierisce Carta.
La partita si sblocca allo scoccare dell’ora di gioco: A. Vitiello protegge male un pallone destinato a fondo campo e Sabetta, rubato il pallone stesso, si presenta in area dove, con molta malizia, va di fatto a finire addosso a Repele. Calcio di rigore che Grassia non ha dubbi a decretare.
Al dischetto va Bottoni: destro forte che Carta sfiora, San Giovanni Incarico in vantaggio.

L’episodio del rigore scalda gli animi: prima un brutto intervento di Tedeschi su Di Nallo al limite dell’area non viene sanzionato, poi lo stesso numero 2 sangiovannese stende Rispoli a metà campo con un’entrata da karateka che gli costa il giallo.
La punizione viene affidata a Ferramini: lancio teso nel cuore dell’area di rigore all’altezza del primo palo, Napolitano ci crede e si allunga, sfiorando quel tanto da mandare fuori tempo Mollo.
Il Ponza pareggia col secondo gol in campionato del “Re di Palmarola”: l’uomo dei gol pesanti.

La partita a tratti noiosa della prima frazione lascia spazio alle emozioni di un secondo tempo ricco di capovolgimenti di fronte e sicuramente pià scoppiettante.
Al 69° gran tiro dalla distanza di Vessella, palla alta di un soffio.
Cinque minuti più tardi doppia chance fallita dal Ponza per presentarsi a tu per tu con il portiere: Napolitano, infatti, vede il suo assist ribattuto in entrambe le circostanze.
Brividi per il Ponza al minuto 77: Carta esce con i tempi sbagliati su un corner, la palla attraversa tutta l’area piccola prima che il neo-entrato Noce a colpo sicuro sbagli tutto.

Esce Migliaccio all’82°, sfinito dopo una gran partita, al suo posto Scipione. Proprio da uno “steal” del biondo attaccante formiano, la palla della vittoria viene servita da Rispoli a Napolitano che, solo davanti al portiere, subisce un gran recupero difensivo di Trementozzi.
Sarebbe stato troppo per un Ponza volitivo, ma ancora troppo spuntato avanti.

Nei minuti di recupero i padroni di casa provano a lanciare l’ultima preghiera in area ma Costanzo e co. fanno buona guardia.
Al Vollero di Ceprano termina 1-1 tra San Giovanni e Ponza.

Poche emozioni nel soleggiato pomeriggio cepranese, in un match tra due delle rivelazioni del campionato fino a questo punto della stagione. La quinta e la sesta forza della categoria si dividono la posta; per il San Giovanni di mister Pisacane si tratta dei primi punti persi tra le mura amiche, per il Ponza di mister Coppa si tratta invece del primo punticino lontano dall’isola.
Risultato più che giusto se si considera la totale inoperosità dei portieri e la mancanza di occasioni da gol vere e proprie. Le due marcature, del resto, sono scaturite da palle inattive.
Il Ponza può tornare a casa soddisfatto: il punto ottenuto è molto prezioso in primis perchè aiuta la squadra a muovere la classifica grazie al terzo risultato utile consecutivo, in secundis perchè ottenuto su un terreno difficile e contro un avversario tosto, ben messo in campo e con buone individualità.
Tra sette giorni, tra le mura amiche del Calacaparra, gli isolani proveranno ad ottenere la quarta vittoria stagionale contro lo Spinium Fc.
s-giov-inc-ponza-sul-campo

Tabellino incontro
ASD SAN GIOVANNI INCARICO: Mollo, Tedeschi, Dolce, De Angelis (C), Malfeo (Trementozzi), Bortone, Sabetta Mar, Vessella, Bottoni (Noce), Sabetta Mat.
A disp.: Fallone, Salvati, Polselli, Raso.
All.: Pisacane.

POLISPORTIVA DIL. PONZA: Carta, De Meo, Vitiello A (dal 71° Vitiello F), Ferramini, Repele, Costanzo, Migliaccio (dall’82 Scipione), D’Apice (dal 46° Orlando), Napolitano, Rispoli D (C), Di Nallo.
A disp.: Califano, Vecchione, Ambrosino, Aprea.
All.: Coppa.

ARBITRO: Sig. Matteo Grassia della sezione di Formia.
MARCATORI: 60° Bottoni (rig), 66° Napolitano.
NOTE: ammoniti Tedeschi e Vessella (SGI), Costanzo (P).

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.