Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0046-046 2009-07-21_18-53-06 mdp pg ss16 58

Lettera aperta al Comitato Samip sul porto di Cala dell’Acqua

Condividi questo articolo

di Monia Sciarra
cala-dell-acqua-copia

 

Sembra che alla fine di ottobre ci sarà la presentazione del Progetto definitivo per il porto a Cala dell’Acqua.
L’assessore Feola è tutto eccitato e su Facebook ci fa la cronaca diretta, minuto per minuto delle tappe di avvicinamento alla presentazione del progetto definitivo. Marina di Cala dell’Acqua” riuscirà a presentare il progetto definitivo al Comune entro 18 giorni?
Comunque al di là della cronaca raccontata da Feola e da Vigorelli ci sono i fatti che sono avvenuti ed è su questo che vi voglio far riflettere…

 

Per il Comitato Samip: “Piccole bugie grandi inganni”

Cari amici del Comitato,
da tempo voi scrivete in documenti che siete nati proprio perché volete lo sviluppo della frazione di Le Forna e l’avete espresso più volte al Sindaco Vigorelli e all’assessore ai porti Giuseppe Feola. Avete affermato che questo sviluppo di Le Forna passa per il risanamento della zona mineraria e su questa la realizzazione di strutture ed edifici che integrassero l’offerta commerciale fornese e la realizzazione di un porto turistico che completasse l’offerta nautica di Ponza.

Queste sono le cose che chiedevano i cittadini di Le Forna a tutte le amministrazioni che si sono succedute negli anni.
Vigorelli e Feola hanno detto che loro avrebbero realizzato questo e l’hanno scritto a chiare lettere (16 aprile 2015) dopo la prima conferenza dei servizi: https://www.facebook.com/piero.vigorelli/posts/1427741077540991.

Precisamente Vigorelli ha scritto “nero su bianco” le frasi seguenti:

  • “Il porto turistico a Cala dell’Acqua è il perno centrale di questa operazione di sviluppo economico. Tutta l’area di Le Forna, finora rimasta negletta dalle vecchie amministrazioni, trarrà dei vantaggi enormi. Ma non solo. Quello che non hanno mai voluto capire alcuni operatori turistici di Ponza Porto, è che l’aumento dell’offerta del turismo nautico che si realizza con il porto turistico, sarà un toccasana per tutta l’economia dell’isola.
  • In secondo luogo, la realizzazione di un porto turistico a Cala dell’Acqua è una grande operazione di risanamento ambientale e di riqualificazione di un’area, quella della ex miniera Samip, che dal 1975 è stata sommersa solo dalle chiacchiere e dalle promesse mai mantenute. Sono 40 anni che la miniera è stata chiusa e sono 40 anni che quell’area è rimasta abbandonata.
  • In quell’area ci sono molti resti delle diverse strutture dell’industria estrattiva che stanno andando a pezzi, c’è la banchina del vecchio porto della miniera, c’è una archeologia industriale da riqualificare. E’ una vasta area, quasi tutta di proprietà comunale, che deve poter rinascere e riqualificarsi in industria turistica, che è la nuova “miniera” dell’economia dell’isola.”

Vedete il sindaco Vigorelli assecondava il Comitato Samip 2012, dicendo le stesse cose: risanare e riqualificare la zona mineraria!
Era sinceramente convinto il sindaco Vigorelli per dire queste cose? Cosa è successo dopo?

Forse era convinto che lui e il Comitato Samip dicevano le stesse cose però non ha accettato di invitare in Conferenza dei Servizi quelli del Comitato: perché mai?

Dopo è successo che su tre progetti presentati da “Marina di Ponza”, “Cala dei Medici” e da “Marina di Cala dell’Acqua”, in Conferenza dei Servizi si sceglie quello di Marina di Cala dell’Acqua”, l’unico dei tre progetti che non prevede di risanare e riqualificare la zona mineraria.

Come se niente fosse successo di importante, come se le parole scritte nero su bianco fossero parole inutili, ecco che il Sindaco Vigorelli e l’assessore Feola, dopo aver approvato il progetto preliminare, ricominciano a parlare di svolta storica per Le Forna .

[…omissis… – la Redazione]

Coincidenze amici, ma adesso cosa succederà nella zona mineraria?
Rimarrà la centrale elettrica ‘provvisoria’ a vita?
Lasceremo quelle macerie in bella vista e quella polvere ancora a infestarci l’aria? Magari venderemo qualche pezzo di terreno a qualche privato per diminuire i debiti di bilancio comunale?
Che fine farà questa zona?

Le parole scritte hanno un valore o no? Come possiamo fidarci di un Sindaco che non solo parla in un modo, ma addirittura scrive in un modo e poi si comporta in un altro?

Monia Sciarra, socia del “Comitato Samip 2012”

 

Appendice delle h. 19,15 di oggi

Gli allegati inviati dal Sindaco nel suo commento “rettifica urgente (2)”:

img_4390

(cliccare per ingrandire) 

img_4392

 

Condividi questo articolo

3 commenti per Lettera aperta al Comitato Samip sul porto di Cala dell’Acqua

  • Piero Vigorelli

    Rettifica urgente

    In un articoletto sul porto turistico a Le Forna (Lettera aperta al comitato Samip…), si legge che il progetto della società “Marina Cala dell’Acqua” è stato presentato durante l’amministrazione Vigorelli, diversamente dagli altri due progetti che sono stati presentati durante l’amministrazione Porzio.

    Ennesima falsità.

    Il progetto di “Marina Cala dell’Acqua” è stato presentato il 15 maggio 2009 (amministrazione Porzio) ed è stato assunto al protocollo comunale con il n. 3865
    Piero Vigorelli

    ***

    La Redazione prende atto della richiesta di rettifica dell’articolo citato (non a firma di alcuno dei membri della Redazione) e si riserva di controllare questa e le eventuali altre “falsità” ivi contenute

  • Monia Sciarra

    Prendo atto della rettifica del Sindaco che sostanzialmente non cambia nulla del mio articolo, improntato sulle parole da lui stesso scritte.
    A me sono sempre risultati due progetti e non tre; andrò a verificare se erano tre i progetti presentati durante l’amministrazione Porzio, prenderò atto e “studierò meglio per la prossima volta!” .
    Ma nulla cambia: il progetto di Marina di Cala dell’Acqua è totalmente incoerente rispetto gli altri due in quanto non c’è bonifica a terra!

    In definitiva, prendo atto dell’errore, ma lei illustrissimo, perché non entra nella sostanza del problema?

  • Piero Vigorelli

    rettifica urgente (2)

    Vi allego i frontespizi dei progetti della società “Marina Cala dell’Acqua” con il protocollo comunale del 15 maggio 2009, – come vi avevo detto nella prima rettifica.

    Così vi evito gli sforzi per seminare dubbi e per annunciare vostre verifiche sulla parola del Sindaco.

    Scendete sempre più in basso…

    Piero Vigorelli


    Gli allegati inviati dal Sindaco nel suo commento “rettifica urgente (2)” sono stati annessi all’articolo di base, dal momento che la finestra “Commenti” non prevede l’acquisizione di file immagini – La Redazione

Devi essere collegato per poter inserire un commento.