Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

ep-01 u-37 30-07-2005-19-32-10_0004 f8-19a v4-9 pescatori-1

Le rocce di Ponza viste da Denis Bosnic

Condividi questo articolo

proposto e tradotto da Silverio Lamonica

 

Denis Bosnic è un fotoreporter e saggista bosniaco, residente a Roma. Ha effettuato interessanti reportage sui rifugiati politici ed i migranti, come viene evidenziato nella sua pagina di facebook, “soprattutto per rendersi conto, ancora una volta, delle gravi sciagure che colpirono la sua Patria, in un passato non molto lontano”.

All’inizio dell’estate del 2015 visitò la nostra isola e fu attratto, in modo particolare, dalla policromia delle sue falesie con le fantastiche sfumature e contrasti di colori e venature che si intersecano, come in un gioco di luci nell’acqua. Ha pubblicato nel suo blog questo servizio, in data 2 luglio 2015 con il titolo: Exo Pareidolia

http://www.denisbosnic.com/journal/2015/7/2/exopareidolia

Exo Pareidolia
Di questo termine:pareidolia”, egli ci fornisce il seguente significatoto: “la tendenza della mente umana a percepire una immagine specifica, spesso significativa, in uno schema visivo occasionale o ambiguo, es. vedere volti umani sulla Luna oppure le pecore nelle nuvole. Insomma: “processo psichico che porta a ricondurre forme casuali a forme note”. Exo, prefisso: un termine che unisce il significato di: al di fuori, esterno,   esteriore.

Ciò premesso, ammiriamo queste

Immagini satellitari di panorami da pianeti lontani

 1-dry-riverbeds-by-denis-bosnic

1. Dry Riverbeds (letti di fiumi a secco)

2-snowy-twilight
2. Snowy Twilight (crepuscolo nevoso)

3-fault

3. Fault (Faglia)

4-massif-by-denis-bosnic

4. Massif (Massiccio)

5-stardust-settled-b

5. Stardust settled (b) (polvere di stelle posata b)

6-depression

6. Depression (Depressione)

7-stardust-settled-a

7. Stardust settled (a) (polvere di stelle posata a)

8-cobalt-top

8. Cobalt Top (Cobalto carico)

9-orogenesis-a

9. Orogenesis a (Orogenesi a)

10-no-light

10. No Light (Assenza di luce)

11-semi-arid-plateau

11. Semi-arid Plateau ( Altopiano semi arido)

12-impressionism

12. Impressionism (Impressionismo)

13-orogenesis-b

13. Orogenesis b (Orogenesi b)

14-cobalt-ridges

14. Cobalt Ridges (Creste di cobalto)

15-the-spill

15. The Spill (Il Torrente)

16-slipcut

16. Slipcut (Scivolo tagliato)

17-seismicity

17. Seismicity (Sismicità)

18-senza-titolo.1

18. ? (senza titolo). 1

19-weathering

9. Weathering (Agenti atmosferici)

20-past-shores

20. Past Shores (Rive del passato)

21-cross-section

21. Cross-section (Sezione trasversale)

22-drainage

22. Drainage (Drenaggio)

23-sulphur-planes

23. Sulphur Planes (Piani sulfurei)

24-iron-cuts

24. Iron Cuts (Tagli di Ferro)

25-wedged

25. Wedged (Incuneato)

26-senza-titolo.2

26. ? (senza titolo). 2

27-snow-planes

27. Snow Planes (piani di neve)

Dopo aver ammirato queste stupende fotografie, sono convinto che ciascuno di noi guarderà le falesie ponziane con occhi diversi.

N.B. Le foto18 e 26 sono senza titolo. La parola ai lettori di Ponzaracconta per proporre le definizioni più opportune.
(Tutte le foto sono state scattate a Ponza da Denis Bosnic. Diritti riservati)

Condividi questo articolo

1 commento per Le rocce di Ponza viste da Denis Bosnic

  • Sandro Russo

    Le foto delle rocce di Ponza di Denis Bosnic, scovate da Silverio Lamonica, sono meravigliose! Hanno un fascino che nasce e si moltiplica per le numerose cose che non sappiamo.
    Infatti ignoriamo:
    – le dimensioni della roccia ritratta, mancando (genialmente!) ogni riferimento a qualcosa di dimensione conosciuta. Per esempio la foto 11. Semi-arid Plateau (Altopiano semi arido) che davvero somiglia a un rift africano visto da un drone, potrebbe essere un particolare delle dimensioni di un pugno. E che dire dell’immagine 9. Weathering (Agenti atmosferici)? Somiglia alle onde di lava pietrificata viste dal mare sul versante di levante del faro della Guardia, ma potrebbe essere un insieme infinitamente più piccolo.
    Quest’aspetto mi ha ricordato la descrizione di un animale orrendo, con spaventosi movimenti della bocca, degli occhi prismatici e delle antenne che – rimesso nel giusto rapporto dimensionale – si rivelava essere una mosca vista da molto vicino (la descrizione la ricordo ancora, lo scrittore l’ho dimenticato)
    – la posizione del fotografo rispetto all’oggetto: se, per dire, ritrae una parete verticale o una superficie piatta dall’alto, e con quale illuminazione (naturale immagino, ma potrebbe aver usato delle lampade);
    – se le immagini sono assolutamente “al naturale” o modificate per “saturazione di colore”; infatti non ci sono grigi né colori men che netti e decisi.

    L’Autore favorisce quest’aura di mistero attribuendo alle foto non una valenza naturalistica (che anche possiedono) ma, perfino nella didascalia proposta, l’essere evocatrici di “qualcos’altro”, nell’assunto del titolo generale “pareidolia” dato a questa serie.

    Complimenti a Denis Bosnic e a Lamonica che è il suo profeta!

Devi essere collegato per poter inserire un commento.