- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

Manifesto delle elezioni 2017

di Monia Sciarra
cetto_laqualunque. Comanda Cetto e basta. [1]

 

 Avremo un porto a Cala dell’Acqua privato con ormeggio per i ponzesi esterno alla scogliera, sicuro per i venti di levante;

avremo un secondo porto privato/pubblico a Ponza centro, con  ubicazione in zona da definire di pontili, ormeggi, noleggi, pescatori, diportisti, cantieri;

avremo un dissalatore SKID e berremo acqua di mare privata;

apriremo Chiaia di Luna privata con ripascimento di sabbia stracquata;

riprenderemo Zannone e faremo un resort privato accessibile al pubblico ma interdetto al presidente, al direttore del Parco del Circeo, alla Forestale e ai volontari ambientalisti;

saremo il centro delle programmazioni  strategiche internazionali, con sede sul Faro della Guardia;

accoglieremo manager delle multinazionali del carbone e del petrolio, organizzeremo il prossimo G20, faremo crepare d’invidia Cernobbio e Capri;

avremo grazie ai soldi statali energia solare gestita dai privati;

affideremo la gestione del Comune a competenze nordiche dirigenziali di cultura sabaudo-longobarda;

riapriremo le spiagge di Sant’Antonio, Giancos1 e Giancos2, Marinella dei Morti, Caletta: con un solo ciclo di balneoterapia i bagnanti ponzesi e forestieri perderanno venti chili e sessant’anni;

doteremo la spiaggia di Frontone di un ufficio a cui potranno rivolgersi i pellegrini Laziomar e, previo pagamento della tassa di sbarco, otterranno la grazia di fare un bagno di mare e/o servirsi di bagni chimici;

avremo campi boe intelligenti gestiti da privati europei o direttamente da Bruxelles;

avremo Ponza Estate di qualità altra;

avremo strutture per praticare sport olimpici e, viste le resistenze della Raggi ad accettare le Olimpiadi, le prenderemo in carico noi: all’uopo stiamo già attrezzando i campi da tennis;

avremo un Centro Diurno in cui organizzare le notti bianche;

avremo depuratori dislocati in tutta l’isola che produrranno acqua frizzantina grazie ad Acqualatina, che assumerà il nome di Idrolatina;

visti i successi della prima e della seconda svolta ecologica, avvieremo la terza e la quarta svolta e poi la quinta, definitiva: ponzesi e turisti non produrranno immondizia perché dovranno usare esclusivamente merci e cibi liofilizzati;

faremo a meno di ZTL, vigili sabaudi, taxi e bus Pilates: la mobilità sarà telematica e telepatica, con una apposita ordinanza ai cittadini sarà imposto di munirsi di auto elettriche volanti modello cartone animato “Pronipoti”.

Tutto questo ed altro ancora avremo nel prossimo futuro.

Elezioni-comunali [2]
Per il presente umilmente chiedo, come genitore e come collaboratore scolastico dell’Istituto Onnicomprensivo “Carlo Pisacane”, una cosa semplice semplice, di realizzazione immediata: chiedo che tutte le scuole, prima dell’inizio delle lezioni, siano derattizzate e disinfestate; chiedo che sia emanata un’ordinanza, con somma urgenza, per la derattizzazione e la disinfestazione; chiedo che nella scuola di primo grado di Cavatella  sia allestito e messo in opera il montacarichi per disabili già da tempo programmato.

L’Amministrazione in carica va decisamente votata per il futuro ma nel frattempo occupiamoci del presente.