Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

fdp u-30 m2-11 20 30 35

L’isola con la monnezza neutrale

Condividi questo articolo

by Sang’ ’i Retunne
The great Pacific garbage patch

 

Sang’ ’i Retunne – Giggi’, ho saputo che stai organizzando un evento turistico speciale.
Giggino – Nunn’accummenciamm’a seccia’, eh! …cca vento non ne deve fare sinnò fallisce tutte cose.

SR  – Ma che cazz’he capito? Evento per dire organizzazione, momento culturale e di svago. ’Na cosa ’i cheste.
Gg – Lascia sta i monumenti addò stanne, cca ’a pulitica nun c’entra. E’ chiaro?

SR – Vabbuò. Lasciamo stare, che è meglio..! Però dimmi che stai facendo…
Gg – Visto che Malometto non va alla montagna, Malometto se ne va al mare.

SR – Giggi’ il detto non è proprio così, ma ho capito quello che intendi. E allora?
Gg – Sicondo te, ’a gente pecché ven’a Ponza?

SR – Innanzitutto per il mare e le bellezze naturali.
Gg – ’U mare ce sta, he voglia..! 

SR – E le bellezze no?
Gg – Chelle pure ce stanne, ma so’ comm’u tesoro’i San Gennaro: se vede ma nun se tocca.

SR – A sì? Ma non mi pare proprio…
Gg – A no? E tu prova a t’accusta’ ’u Félece e vide che te succede.

SR – Azz! E chi me ferm’a mme, l’isola è ’a mia.
Gg – ’Uaglio’, l’isola “era” ’a toia. Mo’ è ’a “soia”.

SR – Sai che ti dico? ’A colpa è tua e ’i chille comm’e te: ma lasciamo perdere altrimenti va a furni’ male.
Gg – A questo punto me s’è appicciata ’na lampara ’i ggenio.

SR – See see… ’nu faro!
Gg – Aggi’acchiappate tutt’i suvarelle , tavulùne, cummò viecchie, cascette, cupertune, scaldabagne viecchie, frigoriferi scassate, ciess’i plastica, trenini lillipuzzosi e aggio fatto ’na genialità geniale assaie: sa’ i sorde, ch’arrivene!

SR – ’A genialità? Ch’i tavulùne , i suvarelle e munnezza di ogni genere? Che devi fare un falò?
Gg – No no, aggia fa’ un’isola.

SR – Un’isola… d’a munnezza?
Gg – No, caro professore dei miei papusci… l’isola c’a munnezza.

SR – Ma chisto è a’sciuto pazz’! ’N’isola che galleggia ’ngopp’a munnezza?
Gg – Propretamente: accussì quando fa levante l’aggiro di ponente e quando fa ’u punente l’aggiro di levante.

SR – Azz! Ma accussì fa sempe bontiemp’i Forne e sempe maletiémp’ u’ puort’? Mica mi pare giusto..!
Gg –  ’Uaglio’, è arrivat’u mument’ d’i coreani e d’i zarrisi: la monnezza indifferenziata sarà il nostro futuro. E’ chiaro?

SR – Come no, chiarissimo, non avevo dubbi.

(Qualche tempo dopo)

SR – Giggi’, e allora… il tuo progetto di isola con la munnezza galleggiante?
Gg – Comme tutt’i ccose d’i Forne è fallito! Stamme arruinate. Simme nate c’a scarogna ’ncuòll’.

SR – Non avete trovato materiale a sufficienza?
Gg – No no… ’i munnezza c’è n’è in abbondanza: hai voglia tu..! Ce simme appecciecate ’ngopp’ ’a pulitica.

SR – Addirittura. ’A politica pure c’a munnezza?
Gg – Essì, ce simme appecciecate ngopp’u scoglie russo …Mazzate a muri’!

SR – ’Ngopp’u scoglie russo?
Gg – Sì, zi’ Michele ’u vuleve fa tale e quale, c’u stesse nomme, ma cierti zìmbere ’i vasci’u puort’ hanno ditt’ che i russ’ communiste so’ fernute  e ’u nomme iust’ è  “Scoglio Svizzero”.

SR – Scoglio Svizzero? E pecchè?
Gg – Pecché oggi come oggi ccà è meglio a rimane’ neutrale: capisci’a mme!

Venerdì pesce copia Tutti usi

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.