Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

u-04 sdb p-05 t3-5a e-66 paesino-1

Lettera protocollata del Comitato Samip 2012 sulla Conferenza dei Servizi per il porto di Cala dell’Acqua

Condividi questo articolo

ricevuta in Redazione
Cala dell'acqua 22 copia

.

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato del Comitato Samip 2012

Riproduzione del testo ricevuto in file .pdf (riportato in calce)
COSAMIP2012-2.16- VISI- 17/agosto/2016
COMITATO di QUARTIERE SAMIP 2012

COMUNE DI PONZA
18 AGO.2016
PROT. N. 7376

 

– Al Sindaco del Comune di Ponza
– Ass. Giuseppe Feola Responsabile del Servizio Area Porti
– Regione Lazio Direzione Regionale dei Trasporti — Area PORTI
– Al Presidente REGIONE LAZIO Nicola Zingaretti Via Cristoforo Colombo 212 00145 ROMA

Oggetto: conferenza di servizio del 13/06/2016 riguardante un PORTO TURISTICO in Località “Cala dell’Acqua” nel Comune di Ponza

***

La conferenza di servizio di cui all’oggetto si è tenuta, a detta del Sindaco Vigorelli, a Roma tra il Sindaco ed UNO solo degli Invitati nominato dalla Regione.
Questi sarebbe stato scelto a rappresentare Tutti gli Altri in uno riunione propedeutica nella quale avrebbero anche indicato il progetto di “marina di Cola dell’Acqua” degno di essere scelto tra i tre presentati.

Nella stessa seduta sarebbero state accolte le richieste dell’Amministrazione Comunale di includere nel porto anche “i cantieri per le barche” e l’attracco dell’ “aliscafo”.

Questa riunione secondo il sottoscritto è ANNULLABILE per due motivi:

1) La conferenza si doveva tenere con tutti gli Invitati che nella fattispecie dovevano essere 27 più i tre Rappresentanti delle Società di progetto.

Ora mi chiedo: se è vero, come ha riferito il Sindaco, che 25 invitati si sono riuniti prima della riunione per… decidere, tanto valeva farlo nella sede istituzionale!

Anche l’Amministrazione Comunale ha accolto il progetto indicato dalla Regione.

2) nella riunione sono state accolte le due richieste dell’Amministrazione Comunale che sono: includere nel progetto del porto ” la zona cantieristica” di cui l’isola necessita; pensare anche all’attracco dell'”aliscafo” in quanto questa parte di ponente dell’isola è più vicino alla terraferma.

Come potevano essere accolte queste due richieste, che sono di per sé encomiabili, se non c’erano tutti i Partecipanti Istituzionali?
Poiché trattasi di due scelte importanti, non di poco conto, che modificano l’assetto del porto, dovevano per forza essere valutate ed avallate anche dagli Altri che al momento erano assenti e non certo da un Unico Portavoce.

Ponza li 17/08/2016

COMITATO di QUARTIERE SAMIP 2012

Il Presidente
Ing Aniello Aprea

File pdf. allegato: Comitato Samip 2012. Lettera protocollata 18.08.2016 su Conferenza dei Servizi del 13.06.2016

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.