Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

o-01 10 la-galite paesino-1 Cunicoli semisommersi nei pressi delle cosiddette grotte di Pilato Il re delle triglie: Apogon imberbis

Pianeta Fieno. Strofe per Giustino

Condividi questo articolo

segnalata da Biagio Vitiello
Poesia x Giustino

 

Giustino e l’immortalità

Chi più giusto di Giustino
che fa bere il suo buon vino
a noi amici che siam lì
da sor Lello tutti i dì?

Solo lui è gran maestro
e sicuro del suo estro
ci dichiara con lealtà
della sua immortalità!

E di vino caccia e terra
è il più forte e mai non erra!
e noi che gli siamo amici
pur di ciò siamo felici!

Ma se altro vuoi sapere,
empi a me questo bicchiere
per brindare in compagnia
a ’sta piccola poesia
che, dal cuore di Catello,
dedicata è anche a Lello
che purtroppo, poverino,
non ha l’arte di Giustino!

Alti i calici miei amici
qui brindiamo e siam felici

Giustino sfondo Palmarola copia

Nota
L’autore delle strofe è Massimo Catello (oggi scomparso), nipote del notaio Coppa. La mattonella relativa, fatta fare a Ventotene da amici di Giustino, è all’ingresso della sua cantina al Fieno da 20-25 anni.

Cantina Giust. Copia

Giustino copia

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.