Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0028-028 i-18 mariano-04 q-01 q-23 madonna-03

La madre di tutte le ordinanze

Condividi questo articolo

by Sang’ ’i Retunnepiano-urbano-del-caos-poster

 

Giggino – Sient’a mme!! Tu ca saie quase tutte cose, pecché ccà stanne tutte ’ngazzate?
Sang’ ’i Retunne – E che ne so io? I motivi possono essere tanti. Ma è un’incazzatura generale o solo di qualcuno?

Gg – Dipende… Ce sta chi sta ngazzato e chi ’nce ne fotte propiete niente, anzi è pure cuntento ch’all’ate stann’ ’ngazzate.
SR – Come al solito. Se però non mi dai nessun altro elemento come faccio a capire?

Gg – Uggiesù! E se i’ ’u ssapevo t’u dimandàv’ a tte? Cierto che si’ propriete strevese.
SR – Giggi’, il fatto è che qua stanno sempre tutti incazzati, anche quelli che non dovrebbero esserlo. E’ comme ’na moda estiva. Come arriva l’estate la gente s’incazza.

Gg
– Tènene ’a fatica’ e nun vonne scucciature.
SR – Secondo me tènene a faticà e nun vonne faticà!

Gg
– Uillòc’ a isso… ’u prefessore che nun fa niente d’a matin’a sera in attesa di impiego e chiamm’allate sfaticate. ’A vernate fa fridde e ’a staggione fa caude…
SR – Io ho studiato e cerco un lavoro adeguato.

Gg – See see… e mammina paga! Saie i cauce ’ngulo che te desse?
SR – Allora fammi lavorare con te.

Gg
–Accussì stamm’appost’! Pecchè… che sapisse fa’, tu, oltre a leggere?
SR – Guido la macchina.

Gg
– Ah! Saie addo’ t’a puo’ mette ’a machina?
SR – Scusa, e perché?

Gg
– Vuaglio’, sule a piedi: cca ‘nu permesso pe’ circola’ a’ staggione costa chiù i ‘na macchina.
SR – Addirittura?

Gg
– Per esempio: tu stai residente ngopp’a Guardia? E so’ cazzi tuoi, se vuoi circolare devi pagare caro.
SR –  E che c’entra? La Guardia pure volendo non può stare nell’ordinanza traffico.

Gg
– Bell’a isso!! Chi sta fuori ordinanza paga! Quello che è giusto è giusto!
SR –  Ma la Guardia sta fuori perché non ci sono le strade, e perciò non può essere paragonata ad una zona fuori comune.

Gg
 – Le faranno, le faranno….nziem’u puorte d’i Forne… è tutto ‘nu proggetto… Ma intanto paga!!
SR – Credo di cominciare a capire perché la gente sta incazzata.

Gg
–  A sì? E pecché?
SR – Per l’ordinanza traffico.

Gg
– Azz! E cumme so’ cuntento!  Hanne ietta’ ‘u sangue. E che vonne sule guadagna’? Pagate pagate!
SR – Scusa e tu non paghi?

Gg
– Io no! I’ vang’ a ppiedi e pe’ mmò ancora nun se paga.
SR – E tu per fare dispetto agli altri preferisci andare a piedi?

Gg
– Ma quale dispietto e dispietto: io l’aggia ringrazia’ all’assessore.
SR – A sì? E perché?

Gg
– Comme pecché! A piedi nun pozzo faticà e dopp’ ’na vernate d’apucundria, permitte che ‘sta staggione m’arriposo e me faccio quatte bagne a’ faccia toia e d’Assuntina? Chest’è!

segnaletica-stradale1-696x298

Venerdì pesce

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.