Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0027-027 0030-030 i-15 l-09 33 L'interno della grotta

Il “Laghetto degli Alfieri”: solidarietà ed accoglienza all’insegna della natura

Condividi questo articolo

di Sergio Monforte

Laghetto_degli_Alfieri-810x446_c

.

Fondi – Non è certamente un agriturismo, ma delle ospitali caratteristiche di un centro ambientale, dove il fascino della natura circostante si coniuga alla perfezione con il piacere delle prelibatezze tipiche della cucina locale, presenta tutti i connotati, ampiamente apprezzati dai numerosi visitatori che settimanalmente giungono da ogni parte.

E’ la tenuta “Laghetto degli Alfieri”, ubicata nei pressi del Lago di Fondi, estesa su una superficie di circa diciotto ettari, cinque dei quali occupati dall’area lacustre ed i restanti caratterizzati da prati e boschi dove ha trovato il proprio habitat ideale l’avifauna stanziale e migratoria.

Da ex riserva di caccia, la tenuta “Laghetto degli Alfieri”, grazie al Parco regionale dei monti Ausoni e del lago di Fondi, è oggi divenuta un’oasi protetta che è possibile visitare, nei diversi periodi dell’anno, passeggiando lungo i sentieri che l’attraversano e dove si può svolgere soprattutto il Birdwatcher, osservando le specie più rare che frequentano l’area, come il cavaliere d’Italia, l’airone rosa, la gru, la cicogna, il falco pescatore e l’ibis.

Ma al Laghetto degli Alfieri, da qualche mese, è possibile anche rifocillarsi, o degustare i prodotti tipici locali e del parco, grazie ad una comoda struttura di accoglienza ed a tutta una serie di servizi dati in gestione, dall’agosto scorso, alla cooperativa sociale “Lem” ed all’associazione socio-culturale “Amici diversi” di Fondi. Un’iniziativa, va precisato, che riveste prettamente un obiettivo sociale, sia sotto l’aspetto della fruizione (le degustazioni sono riservate ai soli soci), che per quanto riguarda l’inserimento lavorativo dei diversamente abili, che possono essere impiegati in compiti di accoglienza, giardinaggio e servizio ai tavoli, con risultati sorprendenti.
Grazie alle opere già realizzate, a proprie spese, nell’area, nonchè alla professionalità ed all’impegno dei suoi associati, la cooperativa sta consentendo ai visitatori, anche diversamente abili, di vivere un’esperienza unica e coinvolgente, alla scoperta di un ambiente naturale esclusivo e ricco di sorprese.

Ad accogliere tutti, c’è Paola, con il suo sorriso, la sua gentilezza e con i suoi manicaretti culinari, ai quali è praticamente impossibile non cedere.

Soprattutto nei fine settimana ed in occasione di date ed eventi particolari, al Laghetto degli Alfieri, Paola ed i suoi amici organizzano menù e feste a tema, come nel recente martedì grasso che, grazie anche al contributo dei Comuni di Fondi e di Monte San Biagio ed alla partecipazione delle associazioni di volontariato “Il Ponte”, “Amici diversi” e la “Allegra Brigata”, ha riscosso grande successo.
“A tutti loro – sottolinea la presidente della cooperativa Lem, Paola Lorello – va il nostro sentito ringraziamento e questo è anche la dimostrazione che, quando gli Enti locali e le istituzioni collaborano con il privato e soprattutto, con i gruppi di volontariato, tutto diventa davvero possibile”.

Prossimo appuntamento San Valentino, la festa degli innamorati, che in riva al Laghetto degli Alfieri assumerà un sapore ancora più romantico, tra il fruscio degli eucalipti ed un volo di aironi.

LagoFondi

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.