Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-15_19-22-39 u-35 k1-19a l-10 m2-33 ponza-cala-feola-sottocampo-1952-mario-sandolo-con-nonna-maria-avellino

Cu’ i recchie avasciate

Condividi questo articolo

di Francesco De Luca

.

Ogge è ghiurnata ’i maletiempo:

abbasce a’ piazza quatte iatte:

duie ind’ u bar ca parleno d’i muorte,

duie vecino ’u muro, fore,

fùmmano e guardeno ’i refule

ca se iètteno a Ciancosse.

Ncopp’ ’u muolo

i solite ch’ hanno passa’ ’a iurnata,

’na femmena rezzellea p’ a refulata;

ind’ a pescarìa anno ’a battuta:

“ogge, pisce e cucchete !

“È muorte Gaitano… !

Eh… pure Onorino ce ha lasciato..!”.

I meglie se ne vanno

e nuie rimanimmo cca

a pati’ ’stu tiempo

ca ogge ce fa capi’

comme simme sparpagliate…

Mado’…

comme stamme male cumbinate.

Senza bannera,

senza speranza,

comme cane mazziate

cu ’i recchie avasciate.

Cane Orecchie basse

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.