Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

c2-16 ep-01 h-19 h-36 l-08_0 corrida10

Ponza Calcio, recupero della V giornata di campionato

Condividi questo articolo

a cura di Giovanni Califano

IMG-20160127-WA0024

CAMPIONATO DI II^ CATEGORIA 2015-2016, GIRONE M
RECUPERO 5^ GIORNATA
Campo Sportivo “San Lorenzo” di Santi Cosma e Damiano (LT)
POLISPORTIVA DIL. PONZA –  SS SAN LORENZO ASD: 1 – 2

 

Il terzo tentativo è quello buono. Finalmente Ponza e San Lorenzo possono incrociarsi sul terreno di gioco dopo i due rinvii precedenti, dovuti alle condizioni meteo marine avverse e alla clamorosa assenza del direttore di gara.
Campi invertiti, come richiesto dal San Lorenzo e come sportivamente concesso dalla società isolana, venuta incontro alle necessità logistiche della società biancoblu.
Una gara che, come recita il calendario, vede il Ponza come società ospitante e il San Lorenzo come ospite.
Qualche piacevole rientro per De Santis che punta su un undici iniziale dalle spiccate caratteristiche offensive; nel consueto 4-4-2, Califano difende la porta, con Pappa, Repele, Marciano ed A. Vitiello a comporre la linea difensiva; Orlando, Carofano, R. Napolitano e Ra. Vitiello a centrocampo; F. Napolitano ed il rientrante Migliaccio in attacco.
Solo panchina per D. Rispoli e G. Tescione che tornano a disposizione della causa ponzese.
Arbitra il signor Carmine Tudino della sezione di Cassino.

Il San Lorenzo prova fin dalle prime battute a far valere le proprietà di palleggio e chiude il Ponza nella sua tre quarti. Gli isolani, dal canto loro, difendono compatti e con ordine, tentando di agire di rimessa.
Al 4°, proprio su azione di contropiede, prima palla gol clamorosa per gli ospiti con F. Napolitano che viene invitato alla conclusione ravvicinata da Pappa, ma viene murato dai difensori, a portiere battuto. Proteste in questa circostanza da parte ponzese per un probabile doppio tocco di braccio sul tiro di Napolitano.
Ci prova Ra. Vitiello su calcio da fermo, ma il suo tiro è debole e non impensierisce Veneziano.

Alla mezz’ora il Ponza, fin lì accorto e sornione, colpisce: corner di Carofano nel cuore dell’area di rigore liberato da Pacifico; Migliaccio è appostato al limite dei sedici metri, raccoglie il pallone e calcia trovando una leggera deviazione ma soprattutto trovando il gol del vantaggio. E’ il 29°, il Ponza passa a condurre e lo fa grazie al terzo sigillo del proprio capitano in questo campionato, il quarto gol nelle ultime tre partite al San Lorenzo, uno dei suoi bersagli preferiti.
I padroni di casa non accusano però il colpo e continuano a tessere la propria trama di gioco. Ci provano prima Zinicola e poi Di Pastena in rapida successione, ma Califano sbarra la strada agli avanti sancosemesi sfoderando due grandi interventi.
Nel primo ed unico minuto di recupero il numero 1 ponzese, però, capitola: punizione dai 30 metri ben calciata nel mucchio, svetta più in alto di tutti Testa all’altezza del dischetto e palla in fondo al sacco. Pareggio tutto sommato meritato che rispecchia appieno il grande equilibrio della prima frazione.

IMG-20160127-WA0025

Ad inizio ripresa il San Lorenzo mette la freccia e passa immediatamente in vantaggio: il tocco decisivo in area è quello di Di Pastena, opportunisticamente posizionato là dove i due centrali ponzesi non possono impedirgli di spedire in rete il cross proveniente dal lato corto dell’area.
La reazione degli uomini di De Santis non arriva ed il San Lorenzo controlla il match.
Il tecnico formiano prova ad attingere alla sua panchina: entra D. Rispoli in luogo di Orlando, poi anche G. Tescione al posto di Ra. Vitiello. Il Ponza si schiera con il 3-5-2 nel tentativo di rifornire maggiormente gli attaccanti, apparsi per lunghi tratti della partita troppo distanti ed isolati.
Al 73° entra anche Scotti al posto di R. Napolitano, ma neppure le doti aeree dell’esperto centrocampista vengono in soccorso della difficile situazione di punteggio.
Il Ponza crea i presupposti per il gol che varrebbe il pareggio con Orlando, ma l’inserimento del centrocampista campano non è premiato a dovere da Pappa.
E’ anzi la squadra padrona di casa a sciupare l’occasione per chiudere l’incontro con il contropiede di Martino. Il Ponza chiude anche la partita in dieci uomini per l’espulsione di Marciano all’85°: seconda espulsione in stagione per il giovane e forte centrale, la decima stagionale per gli isolani in quattordici partite. Un numero che comincia a diventare pesante, un dato su cui riflettere assolutamente.

Di emozioni nessuna traccia fino alla fine; al termine dei 3 minuti di recupero decretati dal direttore di gara può esultare il San Lorenzo che batte “a domicilio” il Ponza 2-1.

Terza sconfitta consecutiva per i gialloverdi di De Santis, tutte e tre in trasferta, sebbene la gara con il San Lorenzo sia tecnicamente una gara casalinga.
Ancora una sconfitta di misura e contro un avversario di alta classifica, ma se a Castrocielo la prestazione era stata buona a tutto tondo, non si può certo dire lo stesso dei 90 minuti di San Cosma; primo tempo di abnegazione e di attesa con il vantaggio realizzato da Migliaccio vanificato dall’ennesimo gol subito su palla inattiva, una ripresa priva di idee e piena zeppa di difficoltà tecniche e tattiche, sicuramente insufficiente.
Un passo indietro rispetto alla prova fornita domenica scorsa, una sconfitta che brucia e che obbliga ancor di più, se mai ce ne fosse stato bisogno, a vincere nel prossimo turno: al Cala Caparra arriva l’Esperia terz’ultimo in classifica.
I tre punti sono l’unica cura per i mali di questo Ponza altalenante.

IMG-20160127-WA0011

Tabellino incontro:
SS SAN LORENZO: Veneziano, Flagiello (Minchella), Persechino, Piccolo, Pacifico (Campanile), Di Viccaro, Mastantuono, Di Pastena, Bergantino (Martino), Zinicola, Testa (C).
A disp.: Circio, Carlucci, Aceto, Vezza.

POLISPORTIVA DIL. PONZA: Califano, Orlando (dal 49° D. Rispoli), A. Vitiello, Repele, Pappa, Marciano, Migliaccio ©, R. Napolitano (dal 73° Scotti), F. Napolitano, Carofano, Ra. Vitiello (dal 68 G. Tescione).
A disp.: B. Rispoli, Vecchione, De Santis.
All.: De Santis.

ARBITRO: Sig. Tudino della sezione di Cassino (FR)
MARCATORI: 29° Migliaccio (PON), 45°+1 Testa (SAN), 50° Di Pastena (SAN).
NOTE: ammoniti A. Vitiello, Carofano, Scotti, D. Rispoli, G. Tescione (PON), Flagiello, Piccolo, Mastantuono (SAN); espulso Marciano (PON).

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.