Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-07 s-03 sbb s-_silverio_febbraio_1961 ss09 Spugne che si contengono lo spazio

Ponza Calcio. XIV Giornata di Campionato

Condividi questo articolo

a cura di Giovanni Califano
1.Calcio Ponza. Pallone acqua

 

CAMPIONATO DI II^ CATEGORIA 2015-2016, GIRONE M

14^ giornata
- Campo Sportivo di Cala Caparra, Le Forna, Ponza
POLISPORTIVA DIL. PONZA – SAN GIOVANNI INCARICO: 1-0

Rinviato il match con la capolista Cervaro a causa delle condizioni meteo marine avverse, il 2016 del Ponza si apre tra le mura amiche a cospetto della matricola San Giovanni Incarico, compagine ciociara diretta da mister Alessandro Pisacane che, nonostante una brutta classifica, ha tra le proprie fila il top scorer del campionato, Matteo Sabetta con ben 13 centri.

La classifica impone al Ponza i tre punti per rimanere aggrappato al “treno dei desideri” e per tenere dietro proprio i gialloblu ciociari; De Santis è ben conscio dell’importanza della posta in palio. Rosa praticamente al completo, eccezion fatta per gli ormai soliti Fariello, G. Vitiello e Scotti, cui si aggiunge Orlando.
Recuperato D. Rispoli che si accomoda in panchina, accanto ai fratelli Napolitano, usciti un po’ malconci dall’allenamento del venerdì ma in rampa di lancio per dar manforte ai compagni in caso di necessità.
Califano difende i pali isolani, con Vecchione, Marciano, G. Tescione e A. Vitiello che compongono la consueta linea difensiva a quattro; Pappa e Ra. Vitiello sono gli esterni di centrocampo, con il duo Carofano-Aversano in mezzo; tandem offensivo composto da Ro. Vitiello e capitan Migliaccio.
L’arbitro è il diciassettenne Matteo Grassia di Formia, alla quarta direzione stagionale nel girone M.
Il match nei primi minuti scorre via piacevolmente: le due squadre si affrontano a viso aperto. E’ il Ponza a prendere in mano il pallino del gioco, affidandosi alla personalità e la qualità di Carofano, mentre gli ospiti si limitano a difendere con ordine e provare ad innescare il velocissimo Baciu.
Sono i padroni di casa a creare la prima occasione dell’incontro, con Pappa che liberato da Migliaccio in area di rigore non riesce a dosare il cross con l’esterno del destro per l’accorrente Ro. Vitiello.
Al 14° Carofano va a prendersi il pallone, alza la testa, arma il compasso e poi disegna un fendente meraviglioso di 50 metri che trova dall’altra parte del campo Ra. Vitiello che con il destro stoppa a seguire, entra in area e scaglia un esterno sinistro potente e preciso: un bacio al palo e palla in rete. Ponza in vantaggio!

Nell’azione che porta al primo timbro in campionato di Raffaele Vitiello c’è tutto quello che andrebbe insegnato nelle scuole calcio: la personalità, la precisione del lancio in verticale, la rapidità nello stop e la freddezza nell’uno contro uno. Applausi scroscianti e convinti.
Il San Giovanni prova subito a rispondere e al 19° ha la palla del pareggio con Baciu che, lanciato in profondità, si trova solo davanti a Califano che però lo ipnotizza e, distendendosi sulla sua sinistra, salvando il risultato.
Proprio il funambolo col numero 7 è protagonista, suo malgrado, del primo avvicendamento di giornata, a causa di un problema muscolare: al suo posto al 23° entra Ottaviani.
L’inesperienza del direttore di gara viene a galla e la partita, giocoforza, si innervosisce. Sfilza di gialli, il più pesante dei quali è per Aversano.
Al 38° ci prova Carofano sugli sviluppi di corner a pescare il jolly dalla grande distanza, ma il suo destro al volo termina ampiamente alto.

Un minuto dopo, il Ponza rimane in dieci uomini: entrata a gamba alta di Aversano sì scomposta, ma non certo violenta; secondo giallo frettoloso e rosso per il gladiatore ponzese. Un fulmine a ciel sereno per il Ponza, manna dal cielo per gli ospiti.

L’intervallo che segue di lì a breve non vede cambi nella formazione di casa, con De Santis che si limita a prendere atto dell’inferiorità numerica e tiene i suoi comunque sia con due punte.
E’ invece Pisacane ad operare un’altra sostituzione, con Sabetta al posto di Tedesco: fuori un difensore e dentro un attaccante, messaggio chiarissimo da parte del tecnico del San Giovanni.
Ci si aspetta una ripresa all’arma bianca da parte degli ospiti, ma fino al quarto d’ora, a parte qualche altra ammonizione più che discutibile, non accade granché.
Al 61° ci prova F. Bortone su punizione dalla grande distanza, ma trova il muro blu a far protezione al Fort Knox ponzese.
Primo cambio per il Ponza al 64°: esce tra gli applausi convinti del Cala Caparra il match winner Ra. Vitiello, entra D. Rispoli, accolto da un boato.
Una manciata di minuti più tardi, la palla buona capita sui piedi di Migliaccio, ma il sinistro del numero 7 ponzese termina abbondantemente alto sulla traversa.
Esce anche Pappa, oggi schierato a sinistra, lasciando spazio a R. Napolitano, non al meglio per un colpo rimediato nel corso dell’ultima sessione di allenamento.
La fatica comincia a farsi sentire per gli isolani e l’inferiorità numerica fin lì non accusata diviene improvvisamente un fardello quasi insopportabile.
Minuto 73: M. Bortone si destreggia tra due uomini sulla tre quarti e poi scaglia una gran destro a giro dai 25 metri. Illusione ottica del gol, brivido sulla schiena dei ponzesi.
La fase di massima pressione ospite, però, non crea pericoli concreti alla porta di Califano.
L’ingresso di Rispoli ha dato nuova linfa alla fase offensiva e proprio il recuperato centrocampista crea i presupposti addirittura per il raddoppio, prima servendo Ro. Vitiello che calcia a lato da buona posizione, poi con l’assist per capitan Migliaccio che da posizione defilata prova la conclusione di prima intenzione anziché stoppare il pallone e calciare con maggior calma ed angolo di porta.

Il San Giovanni Incarico perde nei minuti finali A. Salvati per infortunio e, terminati i cambi, è costretto a giocare il recupero in parità numerica.

Ma neppure l’ultima preghiera viene esaudita: game over al Cala Caparra, Ponza batte San Giovanni 1-0.
Sesto risultato utile consecutivo per gli uomini di De Santis che battezzano l’anno nuovo con un successo, il quarto stagionale.
Guardando solo il risultato verrebbe da dire il massimo col minimo sforzo, ma l’aver giocato 50 minuti in inferiorità numerica è stato un sforzo titanico, soprattutto sotto l’aspetto mentale.
Prestazione di sostanza più che di qualità per gli isolani, chiamati a difendere con le unghie e con i denti il super gol di Ra. Vitiello che, al quarto d’ora del primo tempo, aveva fatto presagire ben altro pomeriggio ai ponzesi.
Grande prova della linea difensiva, finalmente imbattuta dopo nove partite.
Tre punti che valgono oro e che consentono al Ponza di salire al dodicesimo posto a quota 15 punti, ma con ben tre partite ancora da dover recuperare.
Prossimo impegno tra sette giorni a Formia, in casa del Penitro per quella che sarà l’ultima giornata del girone di andata.

Tabellino incontro
POLISPORTIVA DIL. PONZA: Califano, Vecchione, A. Vitiello, Aversano, G. Tescione (dal 78° Repele), Marciano, Migliaccio C., Pappa (dal 71° R. Napolitano), Ro. Vitiello, Carofano, Ra. Vitiello (dal 64° D. Rispoli).
A disp.: B. Rispoli, F. Tescione, F. Napolitano, S. Vitiello.
All.: De Santis.
SAN GIOVANNI INCARICO: Mocio, Tedesco (Sabetta), Dolce, De Angelis ©, Trementozzi, F. Bortone, Baciu (Ottaviani), Malfeo, A. Salvati, Di Manna (Petrucci), M. Bortone.
A disp.: Gianfermo, G. Salvati, Buonora, Cichelli.
All.: Pisacane.
ARBITRO: Sig. Grassia di Formia.
MARCATORE: 14° Ra. Vitiello (P).
NOTE: espulso Aversano (P), ammoniti Vecchione, Marciano, D. Rispoli, Ro. Vitiello (P), Dolce, Trementozzi, A. Salvati, M. Bortone (SG).

 

Risultati 14^ Giornata
Atl. Cervaro – AS Penitro 1-0
Briganti – Nuova San Bartolomeo 1-3

Marina Maranola – Castrocielo 1-4
Polisportiva Dil. Ponza – San Giovanni Incarico 1-0
Pro Calcio San Giorgio – Esperia ASD 0-1
Real Maranola 3000 – Mistral ASD 2-1
Real Piedimonte San Germano – Vis Ceprano 1-0
Spinium FC – SS San Lorenzo 1-1

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.