Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-21_18-51-35 2009-08-11_19-57-57 l-04 g-03 l-06 91

‘A paretana

Condividi questo articolo

di Francesco De LucaParietaria.3

 

Faccio dono all’amico Pasqualino – e ai lettori tutti – di una poesia che bene si associa al  suo articolo (leggi qui).

 

’A paretana

 .

Comme è fresca ’a paretana

quanno ’a cuoglie cu ’i mmane

’a faccia ’i mmure

attuorne a i petecune

ind’i pertose d’i parracine

addò cresce a fascine.

Tennere tennere se spezzeno ’i fugliulelle

e s’azzeccano ind’i palme mentre ’a daie a ’i gallenelle

c’arriveno scacatianno

manco nun mangiassero a ’n’anno.

Tu ’a scippe

e essa schioppa;

’sta felinia cchiù ’a rruine

cchiù arregna megl’i primma.

Ma, siente a me, ’nt’a piglia’ c’a paretana;

si tiene ’a nervatura, ascippela dimane,

e si proprio t’a vuo’ fa’ cu chi t’è appare,

fa ‘nu sacco d’ardeche e ’u sbullore scumpare.

 

[Francesco De Luca – Da: “Come l’agave ” – Edizioni di Odisseo – Itri 1982; pag. 37]

.

Ascolta qui dal file mp3:

.

Note botaniche (NdR)

La Parietaria (Parietaria officinalis) è una pianta della famiglia delle Urticaceae, quindi parente stretta dell’ortica. E’ anche detta erba vetriola, per l’uso che se ne faceva, anche a Ponza, per pulire, insieme a sabbia grossolana e acqua, l’interno di fiaschi e bottiglie (prima dell’introduzione dei detersivi).
È una pianta commestibile, se lessata.
Inodore, anche nel periodo della fioritura. È responsabile di una delle più comuni forme di allergia primaverile ai suoi pollini.

Condividi questo articolo

1 commento per ‘A paretana

Devi essere collegato per poter inserire un commento.