Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

i-36 p-01 ernesto-b l-05 scansione0001 barca-al-porto

Dialetto scritto e parlato

Condividi questo articolo

di Francesco De Luca
Botero. Il Notaio

 

Gioia e dolore per i cultori. Cambia forma e accento, il dialetto è come ’u capitone, sguscia dalle mani quando meno te lo aspetti.

Propongo questi interrogativi. Si scrive e si dice:

pastrocchia o pastocchia   ?

overamente o averamente ?

miereco o mereco ?

peccerella o piccerella ?

sparece o sparege ?

vugliuse o vuliuse ?

Dalle vostre risposte si capirà qual è la versione più usata.

 

Immagine di copertina: Il notaio, di Fernando Botero

Condividi questo articolo

4 commenti per Dialetto scritto e parlato

Devi essere collegato per poter inserire un commento.