Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

h-13 k2-11 k2-33 l-05 85 barche-tirate-a-secco

Una domenica così

Condividi questo articolo

di Biagio Vitiello
Scorcio con Ponza porto

.

Quando mi è possibile, la domenica la dedico a “un bagno di natura contadina” che, secondo me, è il solo e vero naturalismo esistente al mondo.
Il mio luogo preferito è Piana Incenso, precisamente dove vive Salvatore Rispoli (conosciuto come Pallone), dove vi è un panorama stupendo e una natura incontaminata e già precocemente in fiore.

Narcisi fioriti a dicembre
La sua abitazione e i suoi terreni sono immersi nella piana fornese, un tempo – molto lontano – tutta adibita a colture di vario genere.
Salvatore, a seguito di un problema alle ginocchia, ha lasciato quasi del tutto la pesca per diventare contadino.

Nella sua terra coltiva un po’ di tutto, ma in modo particolare i vitigni di uva bianca e nera, originari di Ischia, e le lenticchie, quelle tipiche di Ponza.
Poi alleva maiali, conigli e galline.

Noi, come amici disponibili, ci rendiamo utili, quando ne ha bisogno, nei suoi lavori agricoli, come ultimamente nella piantumazione di vitigni.
Parracine e casa

Parracine con viti

Al lavoro
Il lavoro manuale termina, tassativamente, alle ore 13 in punto, in tempo per sederci ad una grande tavolata, imbandita di ogni ben di Dio, cui ciascuno di noi contribuisce con cose portate da casa, anche se i piatti base vengono offerti dal padrone di casa: spaghetti, vino e secondo, cucinati dallo chef della compagnia, Luigi Rispoli (in arte Burrasca).

Tutti possono aggregarsi alla tavola, purché si siano resi utili nei lavori dei campi, e siano persone educate e discrete.
Ma il nostro motto (stampato su di una mattonella) è: “Meno siamo, Meglio stiamo”.

Panorama di levante con parracine

Altro versante. Campo sportivo e Palmarola sullo sfondo

Coltivazioni e mare

Piantine e carciofi. Sfondo Zannone

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.