Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

e-08 s1-22 s2-27 s ss08 prove-con-giancarlo-nicotra

Calcio Ponza. XI Giornata di Campionato

Condividi questo articolo

a cura di Giovanni Califano
Campo sportivo

 

CAMPIONATO DI II^ CATEGORIA 2015-2016, GIRONE M
11^ giornata
Campo Sportivo di Cala Caparra, Le Forna, Ponza


 POLISPORTIVA DIL. PONZA – ASD PRO CALCIO SAN GIORGIO: 

3–2

 

Dopo tre risultati utili consecutivi e cinque punti conquistati, il Ponza cerca altri tre punti preziosi nella sua scalata alla classifica del girone M.
L’occasione si presenta tra le mura amiche del Cala Caparra, dove gli uomini di De Santis ricevono la visita della Pro Calcio San Giorgio, penultima in classifica a quota 7, un solo gradino più in basso rispetto proprio alla compagine isolana che – c’è da ricordarlo però – ha pur sempre due gare da recuperare.


Privo degli squalificati Vecchione e Scotti, con D. Rispoli che dà forfait negli ultimi minuti che precedono l’incontro, e senza gli indisponibili Fariello e G. Vitiello, De Santis cambia modulo per questa delicata sfida e vira sul 3-5-2.
Dunque per la prima volta nella stagione, in campo contemporaneamente Repele, Marciano e G. Tescione, con lo scopo di proteggere la porta di Califano; nel folto centrocampo ponzese, le fasce sono presidiate da Pappa a destra ed A. Vitiello a sinistra, con Aversano, Carofano ed il redivivo R. Napolitano in mezzo; il tandem offensivo è composto ancora una volta da Ro. Vitiello e Migliaccio.

Giornata di sole splendida a Ponza, temperatura sui 20°C e pubblico come sempre numeroso.
Agli ordini dell’arbitro Spaziani della sezione di Frosinone e sotto lo sguardo accorto del delegato arbitrale De Benedictis, il calcio d’avvio è del Ponza, in consueto completo giallo-blu.

Prime fasi di studio, con gli ospiti che prendono le redini del gioco e costruiscono un paio di situazioni interessanti, entrambe con Guastaferro che prima calcia abbondantemente a lato e poi da posizione defilata non riesce a dare forza al pallone, permettendo il recupero di Repele a centro area.
Più passa il tempo e più cresce la PoliPonza.
Primo squillo dei padroni di casa al 17° con una rete annullata a Carofano, sulla cui punizione si avventano Napolitano e Tescione, partiti entrambi in fuorigioco: nessuno tocca il pallone, ma partecipano attivamente all’azione, vanificando tutto.
Ancora da calcio piazzato ed ancora dal piede educatissimo di Carofano, parte il cross che al 25° trova Ro. Vitiello tutto solo in area; il colpo di testa del 9 ponzese è però impreciso. Spingono forte gli uomini di De Santis ed in questa fase è il San Giorgio a soffrire.
Il Ponza alla mezz’ora mette la freccia e passa in vantaggio. Migliaccio riceve il pallone sulla linea di metà campo e con le spalle alla porta, si volta e punta l’uomo, saltandolo con irrisoria facilità; arrivato sulla linea di fondo campo, il capitano alza la testa, vedendo il taglio di Ro. Vitiello sul primo palo e soprattutto l’inserimento a fari spenti di R. Napolitano, destinatario del delicato cross. Per Napolitano è un gioco da ragazzi piazzare l’1-0, il suo secondo gol in campionato, proprio nel giorno del suo ritorno in campo dopo il brutto infortunio patito due settimane fa.

Gli ospiti si innervosiscono, e sia Guastaferro che Zegarelli si prendono il giallo in rapida successione. Migliaccio ci prova su punizione da ottima posizione, ma colpisce in pieno la barriera.
Al 36°, doccia gelata per i padroni di casa: Fresilli serve Di Raimo che sguscia alla marcatura di A. Vitiello e crossa per l’accorrente Della Grotta che si trova a battere un rigore in movimento: troppo facile per il centrocampista giallorosso battere Califano, sebbene il portierone ponzese sia riuscito a toccare il pallone.
Ponza incapace di mantenere il vantaggio per neppure cinque minuti e Pro Calcio che riprende vita dopo una prima mezz’ora durante la quale il Ponza ha sostanzialmente fatto qualcosa in più. Gli ospiti, galvanizzati dal pareggio, spingono ancora e ci provano prima con Panaccione da distanza siderale e senza pretese, poi con capitan Di Raimo, ben più pericoloso sugli sviluppi di corner al 45°: buon per il Ponza che il suo tiro sia debole e centrale. Nel primo dei tre minuti di recupero decretati dal direttore di gara, giallo sacrosanto a Marciano, reo di aver interrotto un’azione pericolosa con le mani.
E’ l’ultima nota di un primo tempo che ha regalato parecchi spunti e qualche apprensione di troppo nel finale per i padroni di casa.

La ripresa si apre esattamente come si era conclusa la prima frazione, ossia con un cartellino giallo sventolato sotto il naso di un ponzese; ne fa le spese Pappa.
Il fallo del terzino manda Guastaferro al tiro dal lato corto dell’area di rigore; il suo destro a giro viene messo in corner con eccessivo affanno da Califano.
E’ il San Giorgio che spinge, col Ponza in difficoltà.
Scambio volante da Guastaferro e Di Raimo che manda al tiro il suo numero 10, il quale sfiora l’eurogol con un tiro al volo che va a fare la barba al palo più lontano.
Al 53° verticalizzazione di R. Napolitano che trova Migliaccio nel corridoio giusto, ma Kozak è attento in uscita bassa e sradica il pallone dai piedi del capitano ponzese.

Ancora brivido che scorre sulla schiena dei gialloblu al 63°, con un batti e ribatti in area di rigore risolto da Califano, attento e concentrato.
De Santis opera il primo cambio di giornata al 65°, richiamando in panchina Aversano (già ammonito) e lanciando in campo Ra. Vitiello, non al meglio della condizione.
Gli isolani si dispongono nuovamente con il 4-4-2, con A. Vitiello che scala sulla linea difensiva e proprio Vitiello che si piazza sull’out mancino.
Il Ponza evidenzia ancora una volta grandi lacune e sofferenze sui calci d’angolo; la marcatura a zona permette sempre agli avversari di presentarsi con pericolosità, come al 68° con De Angelis, ‘murato’ però da Marciano in seconda battuta.
Proprio il neo-entrato Ra. Vitiello ci prova su calcio piazzato dai 25 metri, ma il suo sinistro rasoterra trova Kozak che neutralizza in due tempi.
Ancora cambio nel Ponza, con Pappa che lascia il posto ad Orlando.
Al 76° scambio ad alto coefficiente di difficoltà tra Ra. Vitiello, scatenato, e Migliaccio che con un pregevole ed intelligente colpo di tacco, smarca il compagno in area di rigore; il cross da fondo campo è però da dimenticare. Capovolgimento di fronte e super chiusura di Tescione su De Bellis che stava per presentarsi a tu per tu con il portiere.

De Santis gioca anche l’ultima carta, quella della disperazione, gettando nella mischia F. Napolitano, al posto di un generoso Ro. Vitiello.
Proprio su cross del minore dei fratelli Napolitano, Kozak dice no per ben due volte da distanza ravvicinata, in entrambi i casi sull’altro Napolitano, Raffaele: il secondo intervento è davvero sensazionale.
Minuto 89, punizione di Ra. Vitiello dalla tre quarti: il cross è un cioccolatino buonissimo che R. Napolitano scarta e gusta.
Ponza di nuovo in vantaggio, ancora con R. Napolitano, che aggiorna il suo score personale con la prima doppietta stagionale.

Ma neppure in questa occasione il Ponza riesce a mantenere il vantaggio, addirittura in questa occasione dura appena centoventi secondi, grazie al tiro senza pretese di Zegarelli dai venti metri deviato disgraziatamente da Tescione. La deviazione del difensore ponzese è decisiva e spiazza Califano, disperato nel vedere il pallone infilarsi alle sue spalle lemme lemme.
Sembra davvero la fine dei sogni di gloria ponzesi, ma se c’è una qualità indiscutibile in questo gruppo è il cuore, il desiderio di dare sempre tutto, fino alla fine.

Minuto 93, schemi saltati, assedio Ponza; cross di Carofano radiocomandato per Tescione che si arrampica in cielo e schiaccia il pallone nell’angolino più lontano, là dove Kozak non può nulla.

Esplode la torcida ponzese per il nuovo e decisivo sorpasso, quello del 3-2; appena due minuti prima Tescione era stato sfortunato protagonista in occasione del secondo pareggio ospite e gli dei del calcio, dopo avergli severamente voltato le spalle, decidono di ripagare i suoi sforzi, con il secondo centro in campionato.
Per Spaziani non c’è più tempo e dopo un finale al cardiopalma dice che può bastare così: Ponza batte San Giorgio 3-2!


Quarto risultato utile consecutivo per il Ponza di un coraggioso De Santis, il quale in una sfida così importante e delicata opta per un “rivoluzionario” 3-5-2, in parte, c’è da dire, non ben digerito da molti dei suoi.
Dopo una prima mezz’oretta positiva e culminata con il vantaggio di R. Napolitano, il Ponza ha sostanzialmente subìto troppo duramente il colpo del pareggio della Pro Calcio e s’è portato questo fardello dietro fino al ventesimo della ripresa. I cambi hanno permesso il ritorno al 4-4-2 ed hanno dato al Ponza maggior incisività offensiva.
Il finale è stato privo di ogni logica, una giostra di emozioni che hanno lasciato i tifosi ponzesi entusiasti, al di là di una prestazione con troppe imprecisioni e, forse, troppa ansia da prestazione.
Fatto sta che il risultato è quel che conta, i tre punti erano assolutamente fondamentali e sono stati conseguiti, come sempre quando è presente il sindaco Piero Vigorelli al Cala Caparra.
Grazie al successo contro l’undici di mister Macari, il Ponza sale a quota 11 in decima posizione, in piena bagarre per le posizioni che contano.
Gli isolani torneranno in campo nuovamente al Cala Caparra giovedì contro il San Lorenzo, nel recupero della quinta giornata, rinviata a causa delle avverse condizione meteo-marine.

Tabellino incontro:


POLISPORTIVA DIL. PONZA: Califano, Pappa (dal 73° Orlando), A. Vitiello, Repele, G. Tescione, Marciano, Migliaccio ©, R. Napolitano, Ro. Vitiello (dall’80° F. Napolitano), Carofano, Aversano (dal 65° Ra. Vitiello).
A disp.: B. Rispoli, F. Tescione, S. Vitiello.
All. De Santis.
ASD PRO CALCIO SAN GIORGIO 2008: Kozak, Terrezza (U. Panaccione), Fargnoli, Zegarelli, De Angelis, F. Panaccione, Fresilli, Della Grotta, Di Raimo ©, Guastaferro (Mancinelli), De Bellis.
A disp.: Rizzo, Di Ruzza.
All. Macari.

ARBITRO: Sig. Luca Spaziani di Frosinone
MARCATORI: 30° R. Napolitano (P), 36° Della Grotta (SG), 89° R. Napolitano (P), 91° Zegarelli (SG), 93° G. Tescione (P).
NOTE: Ammoniti Aversano, Pappa e Marciano (P), Guastaferro, Zegarelli, F. Panaccione (SG).

Campo sportivo Ponza sfondo Palmarola

I risultati dell’11^ giornata:


Atl. Cervaro – Marina Maranola 4-1
Castrocielo – Real Maranola 3-0
Esperia ASD – Spinium FC 1-1
Mistral ASD – Nuova San Bartolomeo 1-0
AS Penitro – Real Piedimonte SG 1-0
Polisportiva Dil. Ponza – Pro Calcio San Giorgio 3-2
SS San Lorenzo – San Giovanni Incarico 6-0
Vis Ceprano Calcio – I Briganti 2-2

Foto di oggi in campo:

Campo

Angolo campo

Foto.1

Foto.2

Spettatori

Supporters

Vittoria

 

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.