Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0045-045 c2-15 e-06 30-07-2005-19-31-11_0003 10 71

Il Faro della Guardia in un calendario. Perché no?

Condividi questo articolo

di Luisa Guarino

il-faro-della-guardia-visto-da-levante-foto-di-giancarlo-giupponi

.

L’idea mi era già venuta tempo fa, ammirando le bellissime immagini del Faro della Guardia realizzate da Giancarlo Giupponi, cui si aggiungono ora quelle del Faro di Zannone. Sono una grande appassionata di fari e di calendari belli, e i due concetti si sposano alla perfezione nel calendario dei fari che ormai da tanti anni acquisto puntualmente: l’edizione 2016 è già ‘al sicuro’ da ottobre e come sempre presenta ‘lighthouses’ di tutto il mondo.
Ebbene, proporrei a Giupponi di realizzare un calendario, che ormai sarebbe per il 2017, proprio con le immagini della ‘sentinella’ della Guardia.

faro-della-Guardia-foto-di-Giancarlo-Giupponi

Calendari con immagini di Ponza se ne fanno pochissimi: qualche anno fa ci sono stati quelli con gli acquerelli di un artista ligure, Alessandro Ardy, che ha realizzato anche cartoline e segnalibri e sui quali ho anche scritto un pezzo (leggi qui): erano molto belli e si trovavano nel negozio di Anna Assenso Vitiello, all’imbocco della strada Panoramica.
Ma non ho fatto in tempo a scoprirli, regalando e regalandomi degli oggetti belli e di buon gusto, che non li ho trovati più: troppo cari, non si vendevano abbastanza, mi hanno spiegato. Il problema è proprio quello del buon gusto, che specialmente tra i turisti mordi e fuggi che ormai a Ponza sono la parte prevalente, non esiste più: per non parlare della crisi. Nella maggior parte degli esercizi si trovano cose spesso orrende, tutte spudoratamente made in China: non più ‘cineserie’ (che erano quelle belle e antiche di tanto tempo fa) ma ‘cinesaggini’, se mi si passa il neologismo.

A proposito di Ardy, ho notato a suo tempo nella fiction campione di ascolti “Un’altra vita” ambientata a Ponza, che proprio a una parete della casa della protagonista era appeso un suo calendario con gli acquerelli di Ponza.

Ma torniamo al ‘nuovo’ calendario. Al momento qualcuno fatto con belle foto si può trovare solo al Brigantino di Silverio, Pina e Gennaro Mazzella, su Corso Pisacane, con le foto di padre e figlio. Ma credo non avrebbero alcuna difficoltà a ospitare un prodotto altrettanto di qualità seppure non realizzato da loro, magari proprio con le immagini del faro, una diversa per ogni mese, o per due.
Io lo comprerei di corsa, e lo regalerei con piacere. Voglio sperare che in tanti farebbero altrettanto.

Giancarlo Giupponi

(Giancarlo Giupponi)

 

Entrambe le foto del faro sono di Giancarlo Giupponi (NdR)

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.