Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-19_12-33-50 2009-07-21_19-18-26 p-17 bp-01 57 90

Il restauro della Madonna bambina

Condividi questo articolo

di Irma Zecca        

 

Cara Luisa,
con quel tuo scritto sulla statua della madonna neonata (leggi qui), mi hai fatto tornare indietro nel tempo.
Diversi anni fa ebbi l’incarico dal parroco pro-tempore di restaurare la statua in questione. Quello è stato il lavoro più bello che ho fatto.

Ho avuto sempre la passione di riparare le vecchie statue dei santi, quelle con gli abiti di stoffa sotto le campane di vetro… tutto iniziò veramente tanti anni fa quando un giorno il parroco mi fece recapitare a casa la statua dei Santi Cosma e Damiano della chiesa di Santa Maria, con questo messaggio: – Ha ditt’ accussì ’u prèut’… che naippòc’ è ’a festa alloro, e ’sti dduie stann’ tutt’ arruinàt’… Vide si ’i puo’ accuncia’!
Li trasferisco nella mia camera sulla scrivania e li guardavo perplessa: dita rotte, abiti bucati e addirittura un pezzo di base mancante… Stavo pensando a quanti diversi materiali avrei dovuto usare, quando dalle mie spalle mi giunge la voce di mio padre: – E ce mancavano sul’ alloro… mò stamm’ proprio a completo!

Questa sua scherzosa critica era solo per poter partecipare, infatti facemmo la riparazione a quattro mani, con la scusa di aiutarmi a finire prima, perché in fondo avevamo la stessa passione.

Negli anni si sono aggiunti un Cristo crocifisso, angeli vari, statue cimiteriali, Madonne addolorate, ecc.

Ritornando alla Madonna bambina, non è di legno ma di terracotta e come ricorda Aniello De Luca è composta da due pezzi, il corpo della madonna che si appoggia ad incastro sulla culla vuota all’interno.
Oltre a varie scalfitture dove nel tempo era andato via il colore, aveva un piedino della culla mancante ed anche una nappina del cuscino, questi pezzi sono stati realizzati da mio marito, dotato di certosina precisione, mentre io sono passata ai colori, tentando di non mettere in evidenza i pezzi nuovi e cercando di imitare il più possibile i colori originali.

Della statua, la cosa che più ricordo è il particolare della cuffia, bellissima! …ed ancora, l’espressione compiaciuta del parroco quando la riportammo in chiesa.

PNZ - Settembre - Madonnina Natività Part. copia

L’otto settembre purtroppo mi ricorda la morte di mia madre, ma grazie a Lei ho scoperto questa ricorrenza: la nascita di Maria…
Anni addietro si celebrava la messa alle cinque del mattino proprio nella chiesetta del cimitero dove si intonava una vecchia canzone in dialetto a me cara…

Ci sarà qualcuno che ha le parole di quella canzone?
Non si potrebbe fare una piccola registrazione con musica e parole?
Attendo fiduciosa…

Irma

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.