Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

2009-07-21_18-53-06 i-11 30-07-2005-19-36-46_0007 v1-20 101 La tana dei re di triglie

Fichi e cioccolato. La ricetta di zia Olga

Condividi questo articolo

di Sandro Russo
Fichi cacao mandorle tostate e cedro

 

Agosto tempo di fichi. In questi giorni ho invitato gli amici al casale per fare insieme la marmellata di fichi: non mi va che vadano sprecati. Ma con una ricetta speciale, tirata fuori quasi vent’anni fa, quand’era ancora viva zia Olga. Quindi gira gira viene da Ponza..!
Mi fa piacere parteciparla agli amici e ai lettori di Ponzaracconta.
S. R.

 

Non è tanto una roba da mangiare, piuttosto un ricordo; una di quelle cose che non sai se l’hai sognata o ti viene da un’altra vita.
Poi, una volta che eravamo tutti a casa, mi sono ricordato dove l’avevo assaggiata.
Veniva dalla mia infanzia: una delle ricette di zia Olga.
La famosa zia Olga.

Così l’ho chiamata …adesso anche le vecchie zie – quelle che vivono nella casina di marzapane con il lavandino piccino picciò – hanno il telefono!
A 85 anni, mi ha risposto, un po’ stupita in verità da tutte quelle domande.
Mi sono fatto dire tutto per filo e per segno e quel giorno abbiamo fatto solo la marmellata.
Di fichi e cioccolato: dentro ci sono anche le mandorle tostate e il cedro candito.
Ma non è una marmellata… E’ un ricordo che si mangia.

Ingredienti, dose e procedimento

– 1 Kg di fichi, sbucciati grossolanamente (togliere il picciolo e parte della buccia);
– 200 g di zucchero;
– 60 g di cacao amaro in polvere;
– circa 30 mandorle mondate (si pelano dopo breve immersione in acqua bollente), tostate e frammentate in piccoli pezzetti;
– cedro (secondo gusto) a piccoli pezzetti;

Cuocere per circa due ore, facendo attenzione a che non si attacchi sul fondo.
Il cacao, le mandorle e il cedro si aggiungono verso la fine della cottura.
La marmellata è pronta quando, soffiando su una piccola quantità posta in un piattino, il composto è tanto denso che non si muove.
Mettere in barattolo direttamente dalla pentola che bolle, a garanzia di sterilità.

(Lanuvio agosto ’97)

Condividi questo articolo

1 commento per Fichi e cioccolato. La ricetta di zia Olga

Devi essere collegato per poter inserire un commento.