Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0019-019 h-20 10 40 64 claudio-lippi-e-adele-di-benedetto

Il ‘problema’ Quirino

Condividi questo articolo

a cura della Redazione
Il Quirino

 

Ieri il Quirino non è partito da Formia: Laziomar ha sopperito con aliscafo e corsa veloce; a Ponza è arrivato il Tetide via Ventotene.
Ed era ferragosto.
Oggi per rimediare Carloforte fa tre corse invece delle due consuete.
Da Formia è partito il Tetide alle 9,15, che avrebbe allungato fino a Ponza la corsa di Ventotene.
Ancora, non c’è certezza che il guasto del Quirino sarà riparato in tempo per la corsa di domani, tant’è che anche la salma di Biagio Zecca domani (lunedì) viaggerà via Terracina.

Stamane a Ponza alla biglietteria per Terracina c’era una fila di ore senza alcun vigile: la folla murmuliava, ma tutto sommato non ci sono stati disordini. Nella fila si diceva che i vigili non c’erano neanche sabato alla processione della Madonna a Le Forna, che si è svolta in mezzo al traffico
Intanto i passeggeri che da Formia dovevano prendere oggi la nave per Ponza – anche con la prenotazione – stamane sono stati dirottati su Terracina, dove hanno dovuto pagare un nuovo biglietto.

Di ufficiale c’è questo avviso affisso stamane al porto di Formia (cliccare per ingrandire):

 

Avviso variaz. orario

La considerazione che emerge – senza voler far torto agli operatori  e al personale delle navi che si barcamenano tra mille difficoltà – è che  senza una unità di riserva per le situazioni di emergenza, la situazione non è sostenibile e Laziomar può solo vivere alla giornata …e i viaggiatori solo fare gli scongiuri!

 

Appendice dalla stampa on-line

Leggi altre notizie su h24notizie [16 agosto 2015 – 15:25] che riporta anche due perle di foto dai social network; questa è una…

scassomar

Condividi questo articolo

1 commento per Il ‘problema’ Quirino

  • La Redazione

    Pare che oggi, nel suo eroico (ultimo?) viaggio verso Ponza il Quirino, ormai allo stremo delle forze, abbia navigato tra i 4 e i 6 nodi.
    – Tanto valeva farsela a nuoto! – si è sentito dire a bordo.
    Poi, giunto alfine in porto in attesa di una verifica, si è avuto un ferale responso.
    In sintesi (vox populi): “Quirino morto; Tetide sulla linea di Ponza; Don Francesco a Ventotene”.
    – Chest’è! – direbbe qualcuno…

Devi essere collegato per poter inserire un commento.