Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0052-052 e-06 48 hp0050 costa gli-isolotti-del-gallo-la-gallina-il-pollastro

A vele spiegate

Condividi questo articolo

di Rita Bosso
veduta.2

 

Il viaggio de Lo Stracquo – l’arte che viene dal mare, iniziato a Ponza l’anno scorso, fa tappa a Ventotene: non poteva esserci avvio migliore, a giudicare dal successo del vernissage di venerdì 7 agosto. La cucina e l’enologia ponzesi si sono espresse ai massimi livelli con i contributi delle Antiche Cantine Migliaccio, dei ristoranti A Casa di Assunta, Da Igino, La Marina, Monte Guardia, dell’Hotel-Ristorante Le Querce, del Panificio Mazzella e con i prodotti sott’olio di Ventoinpoppa.

vernice

Accanto alle opere che abbiamo ammirato un anno fa a Ponza, compaiono numerose novità; i sassi di Ornella Vitiello, ad esempio, quest’anno diventano coloratissime scarpe.

ornella

Monia Sciarra e Franco Schiano si sono avvalsi per l’allestimento della supervisione di Publia Cruciani, artista che a Ponza è di casa e che quest’anno partecipa alla rassegna con un’inedita e originale Santa Candida.

santa candida

Ventotene ha sviluppato negli anni un’offerta culturale coerente e di qualità elevata, allestendo manifestazioni che riscuotono grande apprezzamento tra i turisti e tra gli addetti ai lavori: ne sono esempi il festival letterario “Gita al Faro” e la rassegna di jazz. In questo contesto ben si inserisce Lo Stracquo, che non è solo esposizione di oggetti d’arte ma è evento in cui si intersecano e si supportano i linguaggi artistici della contemporaneità, la storia, l’antropologia.

veduta.1

Lo Stracquo nasce come lente attraverso cui guardare Ponza, esplorandone alcune dimensioni; durante il viaggio crescerà, si arricchirà dialogando con altre culture marinare, contaminandole e contaminandosi.
I ferri, i legni, le plastiche spiaggiati a Ponza, rinati come oggetti d’arte, dopo la sosta a Ventotene salperanno verso altri lidi.
Dovunque andranno, racconteranno Ponza.
Vento in poppa allo Stracquo!

legni

novita

Le foto sono di Vittorio Musella

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.