Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

a2-8 i-22 fl-01 matrimonio-straullu corrida23 antonio_darco

“Lo Stracquo” sbarca a Ventotene

Condividi questo articolo

a cura della Redazione
stracq-maria-m

.

Ripreso da http://www.ponzacalafelci.com/, in condivisione

.

Martedì mattina con il glorioso traghetto Maria Maddalena, un consistente numero di opere l’arte de “Lo Stracquo” hanno preso la rotta per l’isola di Ventotene.
Saranno esposte, insieme a opere di nuovi artisti, presso la struttura polivalente comunale.

La mostra, che resterà aperta dal 7 Agosto al 27 settembre, godrà del patrocinio del Comune di Ventotene, del sostegno della Riserva Marina e della Comunità di Arcipelago.

La rassegna sarà – come l’anno scorso – curata dall’Associazione Cala Felci di Ponza in collaborazione con l’associazione ventotenese La Mongolfiera.

Lungo tutto il periodo dell’evento, una serie di appuntamenti culturali come conferenze, presentazioni di libri e concerti di vario genere musicale, arricchiranno e animeranno le serate de “Lo Stracquo”.
Una formula già felicemente collaudata la scorsa estate a Ponza e che indusse ben 4.500 persone a visitare la rassegna di opere d’arte allestita nei ”Cameroni dei Confinati”. Per una singolare e beneaugurante coincidenza anche la sala che ospiterà la rassegna ventotenese è dedicata ai Confinati Politici.
L’artista Publia Cruciani le cui performance sono state già ammirate a Ponza l’anno scorso, è in arrivo sull’isola ed è pronta a realizzare un’opera dedicata a Santa Candida…

E le novità non finiscono qui.
L’avventura sta per cominciare.

Lo stracquo sbarca a Ventotene
Alcune delle opere de “Lo Stracquo” in viaggio sul Maria Maddalena alla volta di Ventotene

 

 

Condividi questo articolo

1 commento per “Lo Stracquo” sbarca a Ventotene

  • Martina Carannante

    Il progetto Stracquo, nato a Ponza, per continuità arriva nell’isola cugina. Alcune associazioni locali sanno bene come sia difficile operare sul territorio, specialmente con i tempi che corrono; l’associazione Cala Felci non si è arresa e ha proseguito nel suo intento. Un forte in bocca al lupo a Monia, a Publia e a tutti i membri dell’associazione. Ventotenesi siate fieri di questa iniziativa così come lo siamo noi!

Devi essere collegato per poter inserire un commento.