- Ponza Racconta - http://www.ponzaracconta.it -

“Questo è un assaggio”. La foto di Chiaia di Luna alla stazione Termini

di Sandro Russo

 

Si passa distratti davanti all’ingresso laterale della stazione Termini (quella su via Marsala, per intenderci, davanti al caffè Trombetta dove ci si danno gli appuntamenti) e si viene attirati, tra le mille cose che lo sguardo registra e automaticamente scarta, da un’immagine conosciuta, come una calamita.

Chiaia di Luna. Termini 09.07.2015 [1]

Ma sì, è la nostra Chiaia di Luna! L’immagine è usata dalla Regione Lazio come pubblicità ad Expo 2015: “Questo è un assaggio”, insieme ad altri luoghi della Regione (le grotte di Pastena, Civita di Bagnoregio, Castel di Tora… per quel che ho potuto vedere nei cartelloni di Termini… a quel punto ho fatto il giro di tutta la Stazione).

Chiaia di Luna. Termini 09.07.2015.Part [2]

Fa pensare… questo impiego dell’immagine come icona delle bellezze di Ponza, dal momento che noi sappiamo che è una bellezza ‘sottovetro’ in quanto la spiaggia non è agibile ed è chiusa alla balneazione da tre anni circa.

Pubblicità ingannevole? No di certo, perché Chiaia di Luna è ancora più bella di quanto mostri la foto, specie al tramonto quando il bianco delle rocce riflette i toni rosati del cielo e il mare è di smeraldo.
Ma una bellezza da vedere da lontano e non toccare! …neanche più per fare un bagno al tramonto, il mezzo alla luce!

Chiaia di Luna al tramonto. Copia [3]

Fa pensare… perché solo qualche settimana fa il primo cittadino di Ponza ha postato sulla sua pagina Fb – subito rimbalzata sulla stampa on-line – la foto di una frana che – secondo lui – sarebbe avvenuta il 4 giugno u.s.

Frana Chiaia di Luna. 4 giugno 2015 (?) Copia [4]

Frana ‘fantasma’, perché nessuno a Ponza si è accorto di niente, né ‘dopo’ sulla spiaggia c’erano segni di crollo alcuno (neanche qualche ciottolo!).
Né ci risulta sia stata fatta alcuna segnalazione alla Protezione Civile. Come mai signor Sindaco?
Tanto che qualcuno gli ha chiesto: Photoshop?
E lui, sicuro: Assolutamente no!
Ma non potendo risalire in nessun modo dalla foto alla data, dovremmo fidarci della sua parola (!?).

E’ che con quella foto lui può asserire – malgrado le promesse elettorali – che Chiaia di Luna “soltanto un pazzo irresponsabile la riaprirebbe”, benché l’ipotetica frana riguardi la zona della falesia costituita da arenaria (oltre la metà della mezzaluna) che mai nessun programma di messa in sicurezza ha considerato recuperabile, mentre sulla parte di roccia compatta (dallo sbocco del tunnel romano alla metà della spiaggia circa) sono stati effettuati già tre interventi di ancoraggio e contenzione in rete; dopo di che sono mancate finora le autorizzazioni di agibilità (…e chi se la prende la responsabilità?).

Nel frattempo la Regione Lazio il problema lo ha lasciato all’inerzia del tempo, dopo aver speso fior di miliardi di lire (e milioni di euro) per la messa in sicurezza. Mentre sui lavori precedenti ci risulta esserci un’inchiesta in corso da parte della Guardia di Finanza, il sindaco in carica ci propina improbabili foto di frane…

…E adesso per la pubblicità all’Expo ci mostrano quant’è bella la spiaggia di Chiaia di Luna! Ma proprio vogliono prendere in giro Ponza e tutti noi che la amiamo?

 

Aggiunte l’11 luglio: due foto della Stazione FS di Napoli:

Staz. di Napoli.1 [5]

Staz. di Napoli.2 [6]