Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0036-036 fg miniera m2-11 18 sl372267

Giochi mentre si prende il sole in attesa del bagno

Condividi questo articolo

di Francesco De Luca
Leone

 

Favola

.

Disse un asino:

“Dalla gente voglio anch’io

stima e rispetto”.

E presto fatto

si vestì come un leone:

superba criniera,

aspetto fiero,

corporatura austera.

Ovunque passasse

chi si ritraeva,

chi si celava,

chi si cuciva la bocca,

chi si toccava sotto.

L’animale si beava

della sua presenza,

si sentiva potente,

si vedeva eccellente.

.

Una lucertolina,

a quell’aspetto così tronfio

non represse il suo capriccio,

e tirò fuori la lingua.

Gli fece uno sberleffo,

piccolo ma sentito,

rumoroso quel tanto che si capì.

.

L’asino irritato

tirò fuori la voce e…

ragliò,

come un asino

ragliò disteso.

La sua natura

si palesò intera

e da quel simulacro severo

uscì un raglio d’asino vero.

.

Poverino…

cadde la maschera

e cadde ogni apparenza.

Chi è asino

raglia soltanto,

raglia.

La sua natura non sbaglia.

.

Asino. Prudeca copia

 

Nota: chi è l’asino; chi è la lucertolina ?
I giochi sono aperti.

Condividi questo articolo

Devi essere collegato per poter inserire un commento.