Voci di Ieri

Lontano da Ponza. Trova tutti gli articoli nel menù: “Storia”

Immagini

0027-027 p-18-3-di-4 paolo-02 fg aricolo barca-di-palone

Osservazioni sull’Ordinanza di regolamentazione del traffico estivo

Condividi questo articolo

di Luigi Pellegrini
Falco pellegrino

 

Dopo aver letto su questo sito alcuni commenti in merito all’ordinanza sul traffico (leggi qui), mi sono posto alcune domande e ho fatto delle riflessioni.

Quando si dice che si può parcheggiare oltre la linea bianca continua di delimitazione della carreggiata, si è consapevoli di istigare la gente a violare il Codice della Strada (art. 40 del C.d.S.)? E che impedire la circolazione delle automobili Euro 0-1-2 dal 2016, potrebbe configurare un abuso d’ufficio?

Sappiamo bene che bisogna attenersi agli standard europei, ma quel che si ignora è che c’è un protocollo ben preciso a cui attenersi. Orbene, laddove c’è presenza di polveri sottili altamente pericolose per la salute pubblica, il Comune chiede alla A.S.L. di monitorare, misurare e conoscere i dati risultanti da apposite analisi. Tradotto significa che la A.S.L. viene sull’isola e con specifiche centraline, misura le emissioni (g/Km per autoveicoli, g/KWH per veicoli commerciali pesanti incluse le imbarcazioni). Solo dopo aver acquisito i risultati si può decidere in merito.
Bisogna però considerare che, nella fattispecie, stiamo parlando di un’isola e con pochi mezzi di locomozione, non certamente di una grande città; stento quindi a credere che ci siano delle alte concentrazioni di polveri sottili.

La posa di un semaforo, così come per i cartelli stradali e la segnaletica a terra non possono essere provvisori, men che meno suscettibili in breve periodo a modifiche. Un’Ordinanza, per essere valida, deve necessariamente considerare il Disciplinare della segnaletica stradale che si attiene a leggi ben precise; deve tener conto del Piano Cartografico, del Catasto della segnaletica, della Relazione delle informazioni tipiche, della Relazione di messa norma di tutta la segnaletica. In assenza di ciò le multe potrebbero essere considerate nulle.

Concludo nel ritenere poco credibili le affermazioni che smentiscono l’arrivo dei nuovi Vigili Urbani. Del resto la Determina Comunale parla chiaro: trattasi di impegno di spesa per Euro 60.000 (spese di vitto? Alloggio? Stipendi?). Mi chiedo a questo punto: quanto ci costeranno in realtà questi Vigili esterni?
I 60.000 euro sono a titolo di stipendio oppure sono solo vitto e alloggio a cui bisogna aggiungere altrettanto se non di più per lo stipendio? Andando a finire alla cifra esorbitante di circa 150.000 Euro per l’estate 2015.
Quante multe bisogna fare per ripagare il Comune di tutto questo?

Porgo le mie domande nel rispetto dei toni e senza voler suscitare animosità.
Vi saluto.
Luigi, da qualcuno definito “Il Falco”

 

Nota
L’immagine di copertina – un falco pellegrino – è stata proposta dalla Redazion

 

Appendice (aggiunta successivamente alla pubblicazione dell’articolo)

Nuova Ordinanza traffico n° 65 che integra e sostituisce la precedente n° 59 (file .pdf): Ordinanza Traffico n° 65 del 26 maggio 2015

 

Condividi questo articolo

1 commento per Osservazioni sull’Ordinanza di regolamentazione del traffico estivo

  • La Redazione

    Sul sito del Comune di Ponza è riportata l’ordinanza n° 65 avente per oggetto: regolamentazione del traffico nella ZTL e sull’intero territorio comunale durante il periodo estivo anno 2015 e/o a carattere permanente. — Integra e Sostituisce la precedente Ord. 59 del 12 maggio 2015.

    Il relativo file .pdf è riportato alla fine dell’articolo.

Devi essere collegato per poter inserire un commento.